Pogliese a Catanista: “Serie B splendida. Sempre al fianco della società. Sullo stadio…”

By
Pubblicato: 13:14 - 2 agosto, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Intervenuto ai microfoni di Catanista durante la puntata speciale andata in onda su Radio Fantastica Fm 89.2, il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ha parlato del ripescaggio del club rossazzurro in Serie B:

SENSAZIONI – “Notizia splendida, attesa: sono davvero felicissimo, non solo da tifoso del Catania, ma anche da sindaco. All’inizio eravamo ottimisti, poi la sentenza del Novara ci ha dato una spinta in più: ieri e l’altro ieri ho vissuto momenti d’apprensione circa alcune notizie che mi arrivavano dai vertici del Catania su un clima non perfetto da Roma. Ma è andata bene.”

PESO DELLA SERIE B – “La Serie B è importantissima perché lo sport riveste un ruolo fondamentale, sia dal punto di vista pedagogico che economico: avere una squadra di calcio che milita in un campionato nazionale porta un ritorno d’immagine eccezionale, per tutti. Per i tifosi del Catania, unici, ma anche per quelli che non hanno frequentato spesso lo stadio che possono appassionarsi. In questo momento una promozione del genere ha un ruolo importantissimo, specialmente per la situazione della città. Ieri ci siamo sentiti subito con Lo Monaco e Carbone e abbiamo aperto lo stadio per l’amichevole.”

QUESTIONE STADIO – “Nuovo stadio? Ci confronteremo, bisognerà capire la posizione del Catania, ma saremo sempre al fianco della società per trovare la soluzione migliore per garantire la fruibilità del Massimino e renderlo migliore rispetto al passato, o per un nuovo stadio, cosa che non è affatto semplice.”