Top Player, Sottil: senza categoria, ma con un’anima

By
Pubblicato: 16:07 - 13 agosto, 2018


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Senza categoria, ma con un’anima. In attesa di capire quale sarà il destino degli etnei dal punto di vista federale, la squadra rossazzurra ha certamente dimostrato ieri di avere un’identità netta, e questo è merito di Andrea Sottil. Ecco perché non riuscendo a trovare un migliore in campo vista la prestazione generale, ci siamo sentiti di premiare il direttore d’orchestra: Sottil.

Tra mille difficoltà ed incertezze, infatti, il tecnico ha saputo toccare le corde giuste soprattutto mentalmente, e i frutti si sono visti. Personalità, idee chiare, autorità e sforzo costante. La squadra rispecchia l’idea di calcio del suo tecnico con un 4-2-3-1 pimpante, ma anche attento, e letale con le verticalizzazioni di Lodi.

Ovviamente siamo ancora ad inizio stagione, ma questa squadra è viva, e nemmeno l’avversione della Lega di B e dei poteri forti è riuscita a scalfirla. Poi vedere Sottil indemoniato dal primo al novantesimo minuto è sintomo di grande concentrazione e cura del minimo dettaglio. La strada intrapresa sembra essere quella giusta, la speranza è che non ci siano ostacoli insormontabili sul percorso.