Mixed-zone | Le parole di Calapai, Biagianti e Aya dopo Catania-Vibonese

By
Pubblicato: 21:14 - 6 ottobre, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Intervenuti in mixed-zone, Luca Calapai, capitan Marco Biagianti e Ramzi Aya hanno commentato la vittoria del Catania contro la Vibonese.

CALAPAI – “Sappiamo che pur essendo una squadra molto forte affrontiamo squadre che non ci fanno giocare. Nel secondo tempo il mister ha cambiato qualcosa, ma mi trovo bene anche come quinto di centrocampo. Il nostro è un gruppo importante, fatto di giocatori di categorie superiori. In questi mesi abbiamo fatto gruppo: abbiamo legato parecchio.”

BIAGIANTI – “Abbiamo fatto una bellissima prestazione, a centrocampo abbiamo corso abbastanza. Le palle inattive? Proviamo spesso con il mister queste soluzioni, perché possono aiutarci in queste gare chiuse. Sappiamo di aver rischiato un po’, ma la squadra può migliorare, ha grandi potenzialità e sappiamo che possiamo fare di più. Il mister, già da giocatore, è uno abbastanza carismatico: al di là dei moduli riesce a trasmettere tanta grinta, è molto bravo a leggere la partita e questo va a nostro vantaggio. Siamo più efficaci sulle palle inattive anche perché i nostri attaccanti sono più bravi, rispetto al passato, a guadagnare calci piazzati.”

AYA – “Abbiamo vissuto un’estate particolare, e tornare a giocare così non era facile: ma noi rappresentiamo una società importante che ha l’obbligo di vincere tutte le partite. Abbiamo fatto una grande gara perché qui si ha l’obbligo di vincere, ma non sempre siamo sicuri di vincere. All’inizio abbiamo corso dei rischi, poi abbiamo capito le difficoltà e abbiamo vinto. I gol dei difensori? Anche quello di Biagianti viene da palla inattiva, anche perché il mister lavora molto su queste occasioni. Abbiamo ottimi saltatori, dobbiamo assolutamente sfruttarli.”