Intanto in Serie C: cade il Trapani. La Juve Stabia frena ma non perde: è prima

By
Pubblicato: 10:24 - 28 ottobre, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Sosta obbligata per il Catania: sofferta, in qualche modo attesa per recuperare energie fisiche preziose, ma snervante. E mentre i rossazzurri vengono trasportati nuovamente nel limbo metaforico che divide le diverse categorie calcistiche, in Serie C si continua a giocare: ecco il riepologo della nona giornata.

In attesa della gara tra Casertana e Vibonese in programma domani, in avanti scatta solo il sorprendente Rende che conquista i tre punti sul campo della Virtus Francavilla grazie alla doppia superiorità numerica e alla rete a cinque dalla fine di Giannotti. Cade invece il Trapani che dopo aver subito il vantaggio della Cavese con Fella ad inizio ripresa non è riuscito a ribaltare le sorti del match, mentre il Catanzaro di Auteri viene stoppato dall’ottimo Monopoli di Scienza (0-0), ancora una volta nelle vesti di formazione anti-Big. Si rialza la Sicula Leonzio che centra la vittoria in extremis contro il Potenza dopo una gara in equilibrio fino all’ultimo: buon avvio per gli uomini di Bianco che passano grazie alla rete dell’ex rossazzurro Rossetti, “recuperata” nel secondo tempo da Franca per il momentaneo 1-1. Proprio quando scorrevano i titoli di coda, però, i padroni di casa trovano la vittoria grazie al gol nel recupero di D’Angelo, che consente alla Sicula Leonzio di raggiungere in un colpo solo la settima posizione in classifica.

Nella zona rossa pari (2-2) tra Bisceglie e Paganese che non fa felici i due tecnici, mentre sorride il Siracusa che in casa del Rieti trova un 1-2 preziosissimo per uscire da un periodo a dir poco difficile. La notizia di giornata, però, è che il Girone C di Serie C ha una nuova capolista: è la Juve Stabia di Fabio Caserta che, anche se non vince, non perde, conquistando un buon punto contro la Reggina (1-1) in un campo a dir poco ostico come il Lorenzon di Rende, “neutro” per l’occasione.