Promossi e Rimandati: male tutti, si salva solo Biagianti

By
Pubblicato: 16:59 - 3 novembre, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Il Catania perde per la prima volta in questa stagione e lo fa dopo una prova tutt’altro che convincente al Viviani di Potenza: male tutti tranne il capitano, autore di una prestazione da “cuore rossazzurro”.

PROMOSSI –

BIAGIANTI 6 – Non per il gol, senza dubbio il più bello in maglia rossazzurra, ma per il solito e indefinibile amore per questi colori, dimostrato dall’ennesima prova da “tuttocampista”, non ripagata dal risultato nefasto.

 

 

RIMANDATI –

LOVRIC 5 – Dispiace perché è giovane e in prospettiva può crescere bene, ma nei quarantacinque minuti disputati al Viviani non è mai riuscito a trovare ritmo e misure: i gol subiti non sono errori individuali, ma più di una volta non riesce a garantire quella sicurezza che, in un reparto importante come quello difensivo, è determinante.

MANNEH 5 – Ritorna in campo dopo due partite “seguite” dalla panchina, ma al di là di qualche guizzo non riesce ad incidere: anzi, soffre. Soffre tanto sia come laterale nel 3-4-1-2 che come esterno alto del 4-3-3: è lontano dal ragazzo ammirato nelle fasi iniziali di questo campionato.

MAROTTA-CURIALE 5 – Ripetono, in buona sostanza, la prova offerta a Monopoli: è chiaro che si parla di due giocatori capaci di garantire, se in giornata, un potenziale offensivo tale da aprire e chiudere le gare in pochi minuti (Pagani docet), ma oggi rimangono imbrigliati in alcune scelte tattiche non proprio efficaci.

VOTI – PISSERI 5,5, SILVESTRI 5, AYA 5,5, CIANCIO 5, ANGIULLI 5,5, LODI 5,5. SUBENTRATI – CALAPAI 5,5, LLAMA SV, VASSALLO SV, BRODIC SV.