Balata: “Serie B a 19 non voluta. Gravina vuole una cadetteria a 20 squadre”

By
Pubblicato: 17:18 - 5 dicembre, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.
Dal 2014 inizia a collaborare con diverse redazioni sportivo e non, quali SpazioJuve, Sudpress e Siciliajournal, nutrendo una grande passione anche per la politica e per i suoi relativi meccanismi. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Tante le domande sul futuro del calcio italiano dopo l’estate scorsa: quante squadre parteciperanno alla prossima Serie B? Quante promozioni dalla Serie C ci saranno? Il presidente della Lega B, Mauro Balata, intervistato da “Il Mattino”, ha provato a fare ordine e a rispondere a questi e altri quesiti.

“Il format della Serie B? Non abbiamo scelto volutamente di cambiarlo a 19: 19 erano le squadre con i requisiti per partecipare. E’ stato un grande segnale che abbiamo voluto dare dopo tanti anni di parole. Il prossimo anno? Il presidente Gravina ha in programma una Serie B a 20 squadre, ce l’ha confermato: adesso dobbiamo ragionarci su come arrivarci dalla prossima stagione, ma abbiamo proposto una soluzione con sole tre retrocessioni in Serie C.”