Angeli & Demoni: male il primo tempo, la rimonta è da sogno!

By
Pubblicato: 23:16 - 13 Agosto, 2017


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Catania tenace e con grande personalità quello che ha avuto la meglio su una Sicula Leonzio organizzata e ben messa in campo. Fra i migliori Russotto e Di Grazia, uno degli uomini entrati dalla panchina capace di accendere il match e la speranza di una rimonta.

Pisseri 6 – Inerme sul gol di Arcidiacono, difficile intercettare la deviazione che ha portato al raddoppio di Bollino. Preciso e puntuale come sempre nelle uscite

Marchese 6 – Finisce la partita con i crampi ed è questa l’immagine di una partita combattuta e sofferta anche se non è il suo lato quello che ha sofferto maggiormente

Tedeschi 6,5 – Il migliore dei suoi nel pacchetto difensivo. Grande presenza e puntualità nel mettere le toppe sulle avanzate avversarie

Aya 5,5 – Ancora i meccanismi difensivi devono essere oleati ed il feeling con Semenzato non sembra ancora perfetto. Un po’ spaesato nel primo tempo, cresce poi nella ripresa.

Semenzato 5 – Arcidiacono e Squillace gli fanno venire il mal di testa e spesso non trova il tempismo giusto per affondare l’intervento. Da rivedere…

Caccetta 6 – Qualche inserimento senza palla interessante, ma nel primo tempo spesso è apparso un po’ in affanno davanti al dinamismo avversario

Di Grazia 7 – Entra e dà la spinta giusta. Verve e voglia di mettersi in mostra sono le armi che possono ribaltare qualsiasi difficoltà

Lodi 5,5 – Qualche errore di troppo, soprattutto nella prima frazione, e solamente pochi lanci lunghi indovinati. Si abbassa molto, ma spesso viene imbrigliato dalla marcatura avversaria. Nella ripresa il rendimento cambia, come tutta la squadra.

Silva 6,5 – Grande corsa e dinamismo, un po’ di disattenzione tattica ma sicuramente uno degli ultimi a mollare.

Mazzarani 6 – Il mister lo manda in campo da trequartista e il numero otto non sempre riesce ad entrare nel vivo del gioco. Offre due assist preziosi, ma i suoi compagni non li sfruttano.

Curiale 6,5 – Entra e segna. Ha l’argento vivo nei piedi ma non solo. La sua grinta e la sua fame possono devono essere il punto di partenza della prossima stagione

Russotto 7 – Il pallonetto con cui supera il portiere avversario è una perla di rara bellezza. Grande sacrificio e determinazione anche in fase di non possesso.

Pozzebon 6 – Primo tempo inguardabile da parte del numero nove che sbaglia anche i pallo i più semplici. Basta un tiro, comunque splendido, a regalargli la sufficienza.

Biagianti s.v.