Caccavallo e Rizzo si presentano: “Contenti di essere qui”

By
Pubblicato: 13:06 - 26 Gennaio, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Intervenuti in sala stampa a Torre del Grifo, Giuseppe Caccavallo e Giuseppe Rizzo, neo-rossazzurri, si sono presentati così alla stampa:

CACCAVALLO – “C’è stato un approccio quest’estate, ringrazio in particolare il direttore Argurio che ha insistito tanto in questi anni e che mi ha permesso di venire in una piazza così importante. Ho cambiato tanto per tante scelte sbagliate, mi sono fidato di persone di cui non dovevo fidarmi. Quest’estate non sono venuto perché avevo delle situazioni familiari da risolvere che mi ha impedito di stare bene mentalmente anche a Cosenza. Ho già fatto l’esterno a destra a Salerno quindi posso farlo perché sono molto abile atleticamente. È una maglia pesante, così come questo numero.”

RIZZO – “Sono molto contento di essere qui, spero di fare un gran campionato, ce la giocheremo fino alla fine. Dopo aver giocato in Serie A ho cambiato procuratore, ho avuto un po’di problemi e sono finito in Serie B, ma spero di tornare in alto. Questo è un trampolino importante, è una piazza che mi carica, fischi o applausi. Sono contento per il mio esordio a Lecce. Io sono di Messina, quando è arrivata la richiesta ho accettato subito di tornare in Sicilia.”