Calcio Catania, Ferraù in conferenza: “500 mila euro da società maltese, adesso..”

Calcio Catania, Ferraù in conferenza: “500 mila euro da società maltese, adesso..”

Conferenza stampa a Torre del Grifo del presidente Sigi, Giovanni Ferraù. Queste le sue parole:

Conferenza Ferraù: obiettivi stagionali e lavori “Massimino”

Capitolo iscrizione e investitori: “A fronte di un contratto sottoscritto nell’imminenza dell’iscrizione, un contratto su cui c’è un accordo di riservatezza, ma i 500 mila euro da una grossa società maltese riguardano la possibilità di acquisire una percentuale minoritaria per adesso del Calcio Catania. Scrittura privata fatta il 24 giugno. La società maltese ha chiesto adesso una ventina di giorni per completare la due diligence e ha interesse di coinvolgere altri investitori maltesi e sponsor e saldare un asse Catania-Malta. Investitore straniero pensa al business ed è chiaro che devono fare una loro due diligence che prima dell’iscrizione non è stato possibile fare. Somme pervenute da una società maltese molto importante. Contiamo che in 20 giorni da oggi loro possano definire la due diligence e noi potervi dare comunicazioni più precise. Non possiamo noi fermarci a questo accordo che prevede un ingresso minoritario, seppur con contributo importante. Studio Grimaldi internazionale affiancherà studio Augello per trovare investitori in tutto il mondo per il Calcio Catania, senza condizioni, Sigi non ha mai posto ostacoli ad investimenti, ostacolo più grosso è dato dalla situazione debitoria. Ostacoli e condizioni, Sigi, non ne pone. Situazione debitoria è conosciuta, 25 pazzi hanno voluto salvare per la seconda volta questa squadra e l’hanno messa su un piatto d’argento per chi possa fare meglio di noi dal punto di vista economico”

Interlocuzioni con imprenditori catanesi: “Ci sono anche interlocuzioni catanesi, direi due, ci stiamo lavorando”

Creditori istituzionali: “Necessario ci sia finanza esterna per accordo col fisco. Agenzia delle Entrate ha avuto divergenze interne tra Catania e Palermo, ci hanno chiesto nuovamente di riaprire il dialogo e siamo ben accetti di volerlo fare, siamo felici di poter riprendere il dialogo con Agenzia Entrate. Con il Comune di Mascalucia situazione abbastanza cristallizzata dopo accordo raggiunto, ma anche lì bene sottoscrivere nuovo accordo, con il nuovo investitore”

“Agenzia Entrate e Comune Mascalucia vogliono una garanzia di solidità”

Riguardo alla situazione debitoria: “Rimane la stessa rispetto ad un mese fa. Torre del Grifo, mutuo Torre del Grifo, Agenzia Entrate, Comune di Mascalucia e privati. Questo il quadro complessivo della situazione debitoria. Ci sono centinaia di creditori che avanzano denaro”

Situazione Cda: “L’obiettivo da qui a 30 giorni sarà quello di rendere Sigi snella, molto snella, possibilmente con l’amministratore unico, e dotare invece il Calcio Catania finalmente di una struttura con un consiglio d’amministrazione. Il nuovo consiglio d’amministrazione dipende anche dai nuovi investitori che arriveranno, nulla vieta di farlo tra 10 giorni e cambiarlo tra un mese, quando arriveranno eventuali investitori stranieri o catanesi, però logica impone quanto meno attesa di 30 giorni”

Lavori stadio: “Il 25 luglio la giunta municipale dovrebbe dare il via ai lavori, dialogo con il Comune è sempre costante. C’è il rischio che una parte dello stadio separatamente sia soggetto a lavori, durante campionato, ma stadio sarà comunque aperto e accessibile, non potendo essere riempito in questa fase al 100% sarà comunque semplice far fronte a questi lavori”

Davide Campagiorni