Camplone: “Nessun inamovibile. Saporetti? Ha giocato due ottime partite”

By
Pubblicato: 12:47 - 7 Settembre, 2019


In conferenza a Torre del Grifo, mister Andrea Camplone si è pure soffermato in qualche considerazione sui singoli:

“Saporetti domenica ha fatto un ottima partita, è chiaro che a volte capitano sbavature perché attacchiamo con tanti uomini e poi lì dietro se la giocano 1 vs 1, ma è un rischio che ci prendiamo. Altrimenti sarebbe più facile metterci tutti dietro, mettere gente veloce e buttare palla avanti, ma noi vogliamo giocare a calcio e ci prendiamo i rischi.

È vero che la catena di sinistra funziona un po’ meglio ma è anche vero che su due partite, a destra ne abbiamo giocata una con Biondi e una con Calapai, che è un diesel di cui abbiamo bisogno.

Rizzo e fornito sono due mezzali ma in quel ruolo siamo abbastanza pieni. Ci sono anche loro ma bisogna vedere come sono rimasti, se possiamo recuperarli bene mentalmente o se sono rimasti con la valigia pronta per gennaio.

Non abbiamo giocatori inamovibili, ho sempre parlato di 25 titolari, per adesso non possiamo fare bilanci, aspettiamo 3 4 partite e poi capiremo meglio. Si sono allenati abbastanza bene tutti perché hanno voglia di giocare, poi ovviamente dovrò fare delle scelte, spero di azzeccarci.

Mbende è un professionista vero, si allena spesso da solo facendo straordinari, ma già dalla prossima partita può essere considerato di più per l’esordio.

Siamo penalizzati dal fatto che non avremo i tifosi, ma alla fine in campo andiamo noi. Quello che da fastidio è il modo in cui si opera con i divieti, perché non è giusto andare a penalizzare tutta una tifoseria anziché pizzicare i singoli.

Welbeck inamovibile? Lui forse è l’unico che posso considerare sia da mediano che da mezzala ma abbiamo tanti giocatori, bisogna vedere chi è un po’ dietro quanto vuole giocare e quanto spinge per farsi scegliere. Non c’è nessun inamovibile”.