Camplone: “Rifarei ogni scelta, fare la formazione dopo è troppo facile”

By
Pubblicato: 18:47 - 14 Settembre, 2019


Nella conferenza stampa pre-Viterbese, Camplone ha dato anche spazio a valutazioni sui singoli:

“Di piazza? Con Matteo non c’è nessun problema anche se mi hanno detto che è stato scritto di presunti screzi. Io ho due punte, forse siamo la squadra che ne ha meno in C, e sono titolari, lui e Curiale, quindi li scelgo di volta in volta. Matteo non è entrato per via degli infortuni.
Lo so che voi, chiunque faccia giocare, poi vi chiedete perché non ho messo qualcun altro. Vi invito a fare voi la formazione e poi vengo io a farvi le domande, così mi diverto a chiedere perché avete messo Caio anziché Sempronio. Dopo la partita ci sono milioni di allenatori, il problema è prima, e io rispetto a domenica rifarei ogni singola scelta perché sapevo che il Potenza non lascia profondità e Curiale poteva farci salire.

Bucolo? È un giocatore come altri, non mi soffermo mai sul singolo. Voglio 25 titolari, sicuramente chi mi fa vedere in settimana che si mangia l’erba gioca, punto. A centrocampo ho tante soluzioni.

Il capitano Biagianti purtroppo è fuori, fa lavoro differenziato e quindi non è facile incontrarlo. È un capitano della squadra e quindi sa comunque tutto quello che accade all’interno.

Mbende ha buone possibilità di giocare, perché con il fisico che ha si è fatto rispettare. Dall’Oglio si è allenato tutti i giorni tranne martedì quindi è a disposizione.

Rizzo potrebbe giocare nel nostro centrocampo, sicuramente mentalmente è un po’ indietro rispetto agli altri. Ma dipende sempre tutto da loro, se vuole giocare deve farmelo vedere.

Distefano si è allenato tutta la settimana con noi. Pensate che se vedo un ragazzino che mette l’anima in campo non lo faccio giocare? O pensate che guardo il nome? Se merita perché non dovrei dargli una possibilità? Io ho iniziato a giocare a 17 anni, figuriamoci. Io stravedo per i ragazzi che mettono l’anima, che corrono e si fanno vedere”.