Catania, ancora non ci siamo. Sosta nel momento giusto

By
Pubblicato: 12:38 - 8 Ottobre, 2013


Che il Catania non sta vivendo il suo miglior momento di forma ormai é sotto gli occhi di tutti. Gli scarsi risultati ottenuti fin ora dalla formazione di Maran non sono frutto del caso e la sosta dovuta agli impegni nazionali potrebbe essere un toccasana per gli etnei. Il gioco stenta a decollare, le gambe sembrano inspiegabilmente pesanti palesando una condizione fisica al di sotto della sufficienza.

Il periodo di sosta dal campionato sarà sicuramente un utile porzione di tempo per poter migliorare la forma fisica di alcuni giocatori che non stanno rendendo come potrebbero. Si fa riferimento ad esempio ad Almiron, molto lento e macchinoso in tutte le fasi di gioco seppur indispensabile per qualità e  quantità nello scacchiere di Maran.

La sosta però serve anche a livello tattico e mentale. Molti giocatori arrivati in sede di mercato devono cominciare a rendere meglio di quanto hanno fatto. Leto Monzon e Tachtsidis devono cercare di entrare al meglio nella mentalità del calcio italiano (ovviamente non è il caso del greco) e negli schemi di gioco di Rolando Maran che le ha provate tutte a livello tattico per poter permettere loro di esprimersi al meglio, ma ancora con scarsi risultati. Il confine tra diventare un Top o un Flop è labile per giocatori arrivati in pompa magna con un carico di aspettative non indifferente e ormai a quasi un quarto di campionato potrebbero arrivare le sentenze definitive che tutti attendono.

Un capitolo a parte lo merita Bergessio perchè 486 minuti di astinenza dal goal sono troppi per uno che nello scorso campionato ne aveva segnati 13. Ci si aspettava qualcosa di più da lui in queste prima sette giornate di campionato, ma una precaria condizione fisica, i rumors di mercato, situazioni tattiche e chi puù ne ha più ne metta hanno disorientato l’argentino da quello che è l’obiettivo principale di una punta, ovvero il goal.

Ci si aspetta dunque che questa sosta per le nazionali possa ristabilire gli equilibri in casa rossoazzurra, sistemando quel che c’è da sistemare sotto diversi punti di vista e che faccia spiccare al Catania quel volo che tutti si aspettano. Mai come in questo caso…. sia benedetta la sosta!