Catania-Bologna: numeri e statistiche

By
Pubblicato: 18:41 - 9 Dicembre, 2014


Mariano Torrisi

EDITORE

Muove i primi passi nel 2010 nella redazione di Itasportpress e dopo un anno e mezzo di militanza viene promosso al ruolo di caporedattore, ricoperto fino ad aprile 2013.
Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di Catanista per iniziare una nuova ed entusiasmante avventura. Penna schietta e sincera, garbata ma affilata, ha sposato, con grande sentimento, la linea editoriale di Catanista, riuscendo a cogliere sempre l'attimo di ogni accadimento o notizia

Finisce 2 a 2 la sfida tra Catania e Bologna, le due retrocesse dalla massima serie dello scorso anno. Emiliani che passano in vantaggio subito per poi raddoppiare nella ripresa, ma questo secondo gol scatena la reazione degli etnei che riescono a rimontare le due reti di svantaggio, portando a casa un pareggio che per come si era messa la gara sembrava insperato.

Andiamo a leggere un po’ di numeri della gara:

numeri per lo più equilibrati, con un primo tempo di marchio Bologna ed una ripresa con gli etnei protagonisti dopo il secondo gol degli ospiti. Il possesso palla premia gli ospiti, che hanno registrato un 52% contro il 48%. Il dato dei palloni giocati infatti registra un vantaggio degli ospiti, con 586 palloni giocati con una percentuale di successo del 61% contro i 529 palloni giocati dagli etnei ed una percentuale di esito positivo del 59%. Il dato delle conclusioni risulta essere molto equilibrato, con le due squadre che hanno tirato moltissimo: 20 i tiri complessivi dei padroni di casa di cui la metà esatta nello specchio della porta, contro le 18 conclusioni della squadra ospite di cui 11 nello specchio.

Per quanto riguarda le statistiche di supremazia territoriale e attacco alla porta è la squadra di mister Sannino a prevalere su quella di Nicola: 10’52” contro 9’55” il primo dato, 57% a 53% il secondo. I felsinei però hanno prevalso sulla pericolosità con una percentuale del 63% contro il 59% dei rossazzurri. 12 a 10 il conto dei falli commessi, 7 a 3 per gli ospiti quello dei corner.

Per quanto riguarda i leader individuali, il rossoblu Da Silva è il giocatore ad aver recuperato più palloni (30), seguito da Spolli (26). Anche sui passaggi riusciti il leader è Da Silva (57), seguito dal compagno di squadra Garics (43) e dal rossazzurro Rinaudo (41).  Infine il dato delle conclusioni che premia a pari merito i due etnei Rosina e Calaiò (5), seguiti dagli emiliani Zuculini, Acquafresca e Improta con 4 tiri ciascuno.

 

 

Fonte foto: www.1000goals.com