CATANIA – CAGLIARI: 1-1 Un pari che brucia

By
Pubblicato: 22:40 - 8 Marzo, 2014


Mariano Torrisi

EDITORE

Muove i primi passi nel 2010 nella redazione di Itasportpress e dopo un anno e mezzo di militanza viene promosso al ruolo di caporedattore, ricoperto fino ad aprile 2013.
Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di Catanista per iniziare una nuova ed entusiasmante avventura. Penna schietta e sincera, garbata ma affilata, ha sposato, con grande sentimento, la linea editoriale di Catanista, riuscendo a cogliere sempre l'attimo di ogni accadimento o notizia

Il Catania non va oltre al pari contro il Cagliari al Massimino in un partita piena di emozioni che ha visto gli etnei dover recuperare lo svantaggio maturato ad inizio ripresa. Primo tempo intenso con i padroni di casa bravi nella seconda parte a prodursi in maniera pericolosa dalle parti di Avramov. Nel secondo tempo è il Cagliari ad uscire più convinto dagli spogliatoi riuscendo a trovare la rete del vantaggio con Vecino su una dormita della difesa etnea. La reazione d’orgoglio di Lodi e compagni culmina con il gol del pari di Bergessio su passista proprio del numero dieci. In superiorità numerica dopo l’espulsione di Avelar i rossazzurri ci provano in tutti i modi, ma le speranze si infrangono contro il doppio palo colpito da Biraghu e poi da Rolin

TABELLINO: 50′ Vecino, 62′ Bergessio
Ammoniti:Barrientos, Bergessio,Avramov
Espulsi: Avelar

CATANIA (4-3-3): Andujar, Peruzzi, Spolli (Monzon), Rolin, Biraghi, Izco, Lodi, Rinaudo, Keko (Fedato), Bergessio, Barrientos (Leto). All. Maran.

CAGLIARI (4-3-1-2): Avramov, Dessena, Rossettini, Astori, Avelar, Vecino, Conti, Ekdal, Dessena, Nenè, Sau (Erikson). All. Lopez.

ARBITRO: Rizzoli di Bologna.