Catania-Rende 1-0, il tabellino: Biondi regala i tre punti ai rossazzurri

By
Pubblicato: 16:53 - 8 Dicembre, 2019


Il Catania batte il Rende al Massimino, grazie alla rete di Kevin Biondi in apertura di gara. Catania che conquista dunque la terza vittoria consecutiva, considerando quella in Coppa con il Potenza.

Primo tempo certamente non divertente quello del Massimino, ma comunque ricco di intensità da entrambe le parti. Il Catania la sblocca subito con il colpo di testa di Kevin Biondi, che dopo la firma in Coppa a Potenza timbra anche il primo gol in campionato. Il Rende, dal canto suo, è propositivo e volenteroso, ma palesano dei grossi limiti sia negli undici sedici metri sia, soprattutto, in fase difensiva. I rossazzurri infatti, pur non brillando, si sono resi pericolosi in più di un’occasione, approfittando delle amnesie della retroguardia ospite.

Nettamente meglio la ripresa: le due squadre giocano più aperte, specialmente il Rende, che va vicino al pari con la traversa colpita da Nossa a metà ripresa. Ospiti pericolosi anche nel finale con un intervento molto rischioso di Silvestri su Libertazzi, a cui però è stato fischiato fallo in attacco.

IL TABELLINO

Catania 1 – 0 Rende

Catania (4-2-3-1): Furlan; Calapai, Silvestri, Esposito, Pinto; Biagianti (67′ Bucolo), Rizzo; Biondi (46′ Barisic), Mazzarani (67′ Catania), Di Molfetta (75′ Lodi); Di Piazza (90′ Noce). A disp: Martinez, Fornito, Llama, Curiale, Rossetti, Sarno. All: Lucarelli.

Rende (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco, Nossa, Bruno, Ampollini; Giannotti, Murati (78′ Godano), Scimia; Morselli (48′ Collocolo), Vivacqua (55′ Libertazzi), Blaze (48′ Origlio). A disp: Borsellini, Palermo, Drkusic, Cipolla, Ndiaye. All: Guardia.

Arbitro: Francesco Carrione della sezione di Castellamare di Stabia (Bruni-Laudato).

Marcatori: Biondi 6′

Ammoniti: Biondi, Rizzo, Bucolo; Bruno, Vivacqua, Scimia, Godano

CRONACA

6′ – GOL DEL CATANIA! Kevin Biondi porta in vantaggio i rossazzurri, con un colpo di testa su assist perfetto di Di Molfetta.

60′ – Rende vicino al pareggio, traversa colpita da Nossa.