Difesa ‘incerottata’, si salvi chi può!

By
Pubblicato: 20:12 - 10 Dicembre, 2014


Mariano Torrisi

EDITORE

Muove i primi passi nel 2010 nella redazione di Itasportpress e dopo un anno e mezzo di militanza viene promosso al ruolo di caporedattore, ricoperto fino ad aprile 2013.
Nello stesso anno entra a far parte del gruppo di Catanista per iniziare una nuova ed entusiasmante avventura. Penna schietta e sincera, garbata ma affilata, ha sposato, con grande sentimento, la linea editoriale di Catanista, riuscendo a cogliere sempre l'attimo di ogni accadimento o notizia

Se il punto rimediato contro il Bologna può far sorridere se si guarda alla reazione della squadra nel momento più difficile e quando ormai la sconfitta sembrava inevitabile, di certo non si può fare altrettanto se si va a vedere la situazione “cerotti” in vista della prossima sfida col Livorno.

La martoriata difesa rossazzurra, che già con il Bologna aveva dovuto fare a meno degli infortunati Rolin, Peruzzi e Gyomber, ha aggiunto altri tasselli a questo elenco. Dalla gara contro i felsinei, infatti, sono usciti malconci anche Spolli e Monzon, con quest’ultimo per cui si è temuto anche il peggio, visto che ad essere interessato nello scontro era il ginocchio. Allarme rientrato, dovrebbe essere solo un taglio, ma le sue già precarie condizioni prima del match di sabato scorso, di sicuro non possono essere una garanzia in vista dei prossimi impegni. Stessa sorte per Spolli, anche lui trasportato in ospedale ed in serio dubbio per la gara di Livorno.

Se poi si aggiunge che Capuano sta stringendo i denti già da qualche partita a causa di problemi al polpaccio, non di certo un punto indifferente per un calciatore, se mettiamo dentro che anche Sauro ha giocato non al 100% della condizione fisica, visti i suoi guai muscolari di recente avvertiti, ecco che la frittata è fatta.

Al momento, oltre ai non perfetti Sauro e Capuano, resta solo il giovane Parisi come difensore di ruolo. Un guaio non da poco, visto che la trasferta di Livorno non è sicuramente quella più ‘semplice’ da affrontare in tale emergenza. Ci si augura vivamente che almeno uno tra Rolin, Spolli e Monzon recuperi in tempo per essere regolarmente in campo e che i fastidi di Sauro e Capuano stiano per un po’ ‘a riposo’ per far sì che almeno la difesa sia fatta.

Con Rolin in campo e Monzon out Capuano potrebbe spostarsi nel suo vecchio ruolo a sinistra, Sauro al centro e Parisi a destra. Viceversa, con Monzon dentro, Capuano e Rolin farebbero i centrali, con a destra Parisi.

Nel caso non si dovesse recuperare nessuno dei tre, ma è un’ipotesi da scongiurare in modo assoluto, Sannino dovrebbe davvero mettersi le mani in testa, perché a quel punto non si arriva davvero ad avere 4 difensori di ruolo e anche la difesa a 3 sarebbe un’utopia. Non potrebbe avere luogo neanche l’ipotesi Rinaudo centrale di difesa come visto a Terni dopo l’infortunio di Rolin, poiché l’argentino deve scontare il turno di squalifica.

Insomma, non resta che fare gli scongiuri e sperare nel recupero di Spolli e Monzon, oltre ad augurare lunga vita Sauro e Capuano!