Focus – Avversario: Monopoli in un vero e proprio “magic moment”

By
Pubblicato: 20:17 - 29 Dicembre, 2018


E si ricomincia. Domani pomeriggio, contro il Monopoli, non sarà ancora terminato il 2018 ma inizierà il girone di ritorno, con l’auspicio che possa portare con sé la tanto agognata continuità di risultati. Per i rossazzurri sarà una ghiotta occasione per servire un bel tris di vittorie consecutive (ancora mai conseguite in stagione), contro un avversario però tutt’altro che malleabile: anzi, tostissimo.
Già, perché se nelle ultime giornate il Catania ha affrontato squadre protagoniste di record poco invidiabili, i pugliesi sono una delle formazioni più in forma del girone.

Analizziamoli nei numeri. 29 punti in classifica (ma con un -2 di penalizzazione), 6° posto, 8 vittorie, 7 pareggi e solo 2 sconfitte: dati lampanti che raccontano già tanto, da contestualizzare al recentissimo passato dei biancoverdi.
Andiamo con ordine: i ragazzi del navigato Scienza hanno segnato 19 gol subendone 10 in 17 partite, che si traducono in seconda squadra meno battuta e anche meno perforata del girone, dietro i numeri stellari della nota Juve Stabia.
Contestualizziamo il momento, come anticipato prima. Il Monopoli non perde da più di due mesi, totalizzando ben 22 punti nelle ultime dieci partite, e se esistesse una classifica relativa al fare il massimo con il minimo sforzo sarebbe primo: nelle ultime sei vittorie sono 5 quelle per 1-0. Qualora non fosse abbastanza, sono dieci i “clean sheet” dell estremo difensore Pissardo (stavolta, neppure la capolista ha fatto meglio).

All’andata fu 0-0, nella partita che diede il via al primo momento di difficoltà incontrato dagli etnei, e servirà bel altra carica agonistica per vincere, contro una formazione sempre schierata con la difesa a tre (3-5-2 o 3-4-1-2) con elementi pericolosi quali Mangni, Gerardi e Mendicino, che insieme hanno messo a segno 12 gol.

Per il Catania, occasione di fare tre su tre “natalizio” sì, ma a patto di trovare il modo per spezzare un osso duro, durissimo.