Focus avversario, Virtus Francavilla: inizio sprint e continuità tattica

Focus avversario, Virtus Francavilla: inizio sprint e continuità tattica

Il Catania sul campo arriva con una scia di ossigeno data dai 6 punti in due gare contro Picerno e Juve Stabia. Il gruppo di Baldini, nel bel mezzo di una tempesta innescata dall’extracampo, troverà di fronte una doppia sfida non semplice, contro Virtus Francavilla e Avellino. La trasferta contro i pugliesi si presenta come un match ostico.

MODULO: ANCORA 3-5-2. La squadra brinsidina è ormai una certezza nella categoria, questo il sesto anno di militanza in serie C, con un marchio di fabbrica, il 3-5-2. Modulo rimasto intatto anche dopo l’esonero di Bruno Trocini, arrivato sul finire della passata stagione, e l’arrivo di Roberto Taurino, subentrato a sua volta dopo la fugace parentesi Alberto Colombo.

INIZIO SPRINT E FASE DIFENSIVA. Partenza sprint della Virtus, con ben 13 punti conquistati in questo inizio di stagione, la migliore degli ultimi anni. Alcuni volti nuovi alla corte di Taurino, come quello di Enyan sull’out di sinistra e Danilo Ventola, giovane attaccante in prestito dall’Ascoli. Un Perez ancora poco presente in questa partenza iniziale dopo un infortunio che ha rallentato la sua condizione fisica. Ottima la fase difensiva, consolidata dall’impalcatura di gioco, nonostante il cambio di interpreti con volti nuovi arrivati dal mercato estivo e ampiamente utilizzati da Taurino, Riccardo Idda e Mirko Miceli. Appena 6 i gol subiti, pochi anche i gol fatti e ben tre le vittorie di misura. Tanto equilibrio in campo nel 3-5-2 accorto disegnato dal tecnico dei francavillesi.

ASSENZE CONTRO IL CATANIA. Contro il Catania mancherà uno degli interpreti della retroguardia, Alessandro Caporale, fermato dal giudice sportivo, dando così grattacapi nella scelta del sostituto nel ventaglio di Taurino. Una defezione che si aggiunge ad altre in casa pugliese. Su tutte quella di Pasquale Maiorino in attacco, autore sin qui di tre reti stagionali, il top scorer del club in questo inizio, a sostituirlo potrebbe essere ancora Ventola, viva anche l’ipotesi Mastropietro. Si allunga la scia delle assenze spostandosi anche in mezzo al campo, con Marco Toscano altra pedina importante a cui si aggiunge la defezione di Franco. Non dovrebbe recuperare anche il jolly difensivo Tulissi.

Davide Campagiorni