Gino Peruzzi, il padrone della fascia destra

By
Pubblicato: 12:13 - 18 Febbraio, 2014


Non è stato soltanto il goal segnato, per quanto fondamentale, a presentarlo come uno degli uomini partita della gara contro i biancocelesti, ma una prestazione maiuscola sia in fase difensiva che di spinta quella di Gino Peruzzi che sta diventando partita dopo partita una colonna portante non solo della difesa, ma di tutto il Catania. Il paragone con Javier Zanetti non sarà dei più graditi dalle sue parti, però il giovane terzino ha tanto che ricorda il numero 4 dell’Inter.

Mister 10 milioni” era sbarcato in lidi inglesi durante la sessione estiva di mercato, salvo poi ritornare in casa con la coda tra le gambe a causa di una lesione al legamento che non gli fece passare le visite mediche. E’ il ad Catania investire su di lui circa 3,5 milioni, lo cura, lo coccola e al momento più opportuno lo mette in campo. All’inizio Gino è come un pesciolino in un acquario nuovo, ma domenica dopo domenica le sue prestazioni crescono di spessore fino a diventare l’uomo che adesso sembra irrinunciabile sulla fascia destra.

Abile e caparbio, come chi ha tanta fame di dimostrare di essere ancora quello che fermò Neymar nella Libertadores, Gino ha le qualità e le potenzialità per diventare un giocatore importante e determinante per la salvezza dei rossoazzurri, grazie alla sua grinta e voglia di fare che contraddistinguono il guerriero della fascia destra etnea.