Giocatori, Lucarelli e futuro: solo interrogativi e nessuna certezza

Giocatori, Lucarelli e futuro: solo interrogativi e nessuna certezza
Antonio Torrisi

L’abbiamo definita situazione paradossale perché nonostante lo spettro fallimento sia ancora presente, e nonostante la questione relativa al concordato in bianco e alla SIGI non abbia ancora vista la luce, in casa Catania si pensa ad altro: ai Playoff, ai giocatori e a Torre del Grifo.

PLAYOFF: L’ENNESIMO PARADOSSO – Che il Catania voglia partecipare ai Playoff (in attesa delle linee guida dal Consiglio federale) è cosa nota e non esente da analisi dubbiose: il come rimane un mistero. La posizione dei giocatori, come vi abbiamo anticipato nelle scorse puntate di Catanista, non è unitaria e, anzi, sono in corso diverse valutazioni: pare siano arrivate le richieste di svincolo da parte di alcuni calciatori, e in questo senso se la proprietà Catania vuole davvero che la squadra scenda in campo ai Playoff dovrà risolvere la questione stipendi.

TORRE DEL GRIFO – Vi abbiamo raccontato e spiegato la volontà della proprietà Pulvirenti di riaprire Torre del Grifo nelle prossime settimane e le difficoltà relative proprio alla riapertura: in tutto questo si inserisce la situazione dei calciatori in ottica Playoff. Il Catania, lo ricordiamo, ha sospeso gli allenamenti fino al 14 giugno e diversi tra i ragazzi di Lucarelli si stanno allenando individualmente (come testimoniano i social): una cosa, però, è allenarsi da soli con i programmi ideati e inviati dallo staff tecnico, un’altra è allenarsi in gruppo e con criterio.

E LUCARELLI? – Se la società Catania dovesse decidere di partecipare ai Playoff (ma ribadiamo i nostri dubbi sul come), Cristiano Lucarelli come ha già dimostrato non vorrà abbandonare la nave: rimane il fatto che per il momento il club non ha ancora dato alcun tipo di garanzia per il futuro all’allenatore livornese. E’ chiaro che ogni scelta verrà presa in ottica squadra e solo dopo un confronto tra staff tecnico e giocatori: anche perché, ribadiamo, da quanto trapela non vi è una posizione unitaria tra gli stessi calciatori, alcuni tra i quali pare abbiano già presentato richiesta di svincolo o comunque richieste di garanzie su Torre del Grifo per tornare operativi. Torre del Grifo che, ritornando al discorso di prima, rimane uno dei nodi da risolvere anche in ottica applicazione delle norme anti-Covid: in breve, secondo quanto raccolto da Catanista, finora dal Catania non sono arrivate garanzie a giocatori e Lucarelli per il futuro.

Antonio Torrisi

Redattore Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.