Gol, assist e una sfida infinita: Catanzaro-Catania è anche Pancaro contro Lucarelli

By
Pubblicato: 11:43 - 29 Marzo, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Pensavate di averle viste, o sentite, tutte? E invece il calcio vi sorprende, come sempre, puntuale: così, una gara chiave nel discorso “lotta al vertice” del gruppo C di Serie C si trasforma in una resa dei conti tra due ex giocatori che, quando si sono trovati faccia a faccia, hanno regalato gioie e spettacolo ai loro tifosi. Sabato sarà anche Cristiano Lucarelli contro Giuseppe “Pippo” Pancaro.

Uno un ex bomber da centinaia di reti in carriera, l’altro un ex difensore, terzino vecchia scuola, pendolino di rara costanza e sostanza: adesso allenatori di Catania e Catanzaro, protagoniste della gara del Ceravolo. Sul fatto che Pancaro ci tenga a far bene contro i rossazzurri non crediamo ci siano dubbi, a maggior ragione se di fronte troverà Lucarelli: basta guardare i numeri per farsi un’idea. Dai sette incontri che hanno visto in campo i due tecnici in “pantaloncini e calzettoni” salta fuori un dato curioso: Cristiano Lucarelli è praticamente andato sempre a segno con una puntualità da paura. Nell’anno dello Scudetto della Lazio (99/00), i biancocelesti di Pancaro hanno affrontato il Lecce per due volte, imponendosi all’andata per 4-2 e al ritorno per 0-1: nel match dell’Olimpico, i salentini passarono in vantaggio proprio con l’attuale tecnico rossazzurro, raggiunto pochi minuti più tardi dal colpo di testa di Pancaro, che al triplice fischio poté gioire per una vittoria “pepata” dal momentaneo 3-2 dello stesso Lucarelli.

Nella stagione successiva, nella partita vinta dalla Lazio per 3-2 (sempre contro il Lecce) Conticchio anticipa “l’attuale futuro” a tinte rossazzurre e su servizio di Lucarelli firma il momentaneo pareggio, prima che i due assist di Pancaro sulle reti di Crespo e Veron, e il rigore di Lucarelli definiscano il risultato. Sorvolando su uno 0-0 incolore tra Lazio e Torino, negli altri (e ultimi) tre precedenti è Lucarelli-show: prima in maglia granata con il gol dell’1-0 finale (Torino-Lazio, stagione 01/02), poi con i colori della sua amata Livorno nelle doppiette contro il Milan (2-2, 04/05) al ritorno di Serie A e contro la Fiorentina (2-0, 05/06). Risultato? Tre vittorie per Pancaro, due per Lucarelli e due pareggi: otto gol per il bomber, uno per il terzino cosentino, ma soprattutto emozioni e spettacolo da vivere e rivivere in mente, chissà, anche sabato al Ceravolo al momento della stretta di mano.