Gruppo C, la volata finale: sette giornate alla fine, il calendario a confronto

By
Pubblicato: 14:27 - 18 Marzo, 2019


Soltanto tre settimane in panchina, praticamente nulla in confronto all’effettiva durata del campionato, ma Walter Novellino sembra aver trovato l’antidoto necessario a guarire i mali del Catania; pareggio in crescendo col Potenza, vittoria a Catanzaro e, per finire, prima sconfitta stagionale inflitta alla Juve Stabia al Massimino. Se all’equazione aggiungiamo i due fattori relativi, rispettivamente, alle sconfitte di Trapani e Catanzaro, il risultato è facilmente ottenibile: Catania a -6 dalla vetta, a -4 dal Trapani (che ha però una partita in più) e 6 punti di vantaggio sul Catanzaro. Un quadro difficilmente ipotizzabile soltanto a pensarlo due settimane fa, ma che adesso mette sotto una luce totalmente diversa l’intero finale di stagione. Sette giornate alla fine, sette partite – sei, come detto, per i granata – per tentare di stravolgere le sorti del campionato e dell’intera classifica.

Sulla carta, il Catanzaro sembra avere il calendario più semplice ma la sconfitta di Rieti potrebbe aver compromesso non poco le speranze di rinascita dei calabresi, che dovranno affrontare Leonzio, Francavilla e Trapani in casa, Cavese, Viterbese e Siracusa in trasferta, alle quali si aggiunge il 3-0 a tavolino con il Matera. Al secondo posto di questa particolare classifica c’è proprio la Juve Stabia, che oltre al Trapani dovrà poi ospitare in casa propria Rieti, Vibonese e Francavilla, alle quali vanno ad aggiungersi le trasferte con Bisceglie e Leonzio (anche qui, vanno conteggiati a parte i 3 punti col Matera). Segue il Catania di Novellino, che dopo la trasferta al Granillo dovrà osservare un turno di riposo prima degli impegni casalinghi con Viterbese (gara, ricordiamolo, valevole per il recupero della 9a giornata di andata), Bisceglie, Leonzio e Rieti, con Francavilla e Cavese da affrontare in trasferta. Chiude la “graduatoria” il Trapani, che dopo la sosta del prossimo turno avrà in casa Viterbese, Potenza e Paganese, mentre in trasferta dovrà vedersela con Juve Stabia, Rende e Catanzaro.

Sette giornate, sette partite: per determinare l’esito di una stagione e di un primato che adesso, incredibilmente, non sembra più cosi scontato.