Il Massimino per sognare in grande…

By
Pubblicato: 11:00 - 1 Giugno, 2018


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Massimino torna te stesso. E’ questo un monito pieno di speranza che i tifosi del Catania intonano in vista della gara di ritorno contro la Feralpisalò. Il Massimino deve tornare a ruggire, deve tornare ad annichilire gli avversari, ancor prima del fischio di inizio, già nel riscaldamento, già solo alla vista dei gradoni tanto cari ai rossazzurri. Del resto anche quei gradoni sono stati protagonisti del lavoro dei mental coach che hanno dedicato più di una seduta all’interno dell’impianto etneo, contando i posti a sedere e vivendo virtualmente insieme ai giocatori l’aura del Massimino.

L’ultimo atto del campionato ha dimostrato che il Catania quando vuole può essere devastante, può rifilare goleade e può spingere il pubblico in visibilio. E’ anche vero però che nel corso dell’anno i passi falsi casalinghi sono stati troppi e la sfida contro il Trapani deve rimanere impressa, non in senso negativo, ma come fattore motivazionale. Non c’è pressione migliore da affrontare che quella del proprio pubblico pronto a gioire. Una pressione ‘sana’ e di parte, che inevitabilmente sarà sempre sulle spalle di chi scende in campo in uno stadio così importante, ma che potrà essere alleggerita dalla serenità e dalla consapevolezza di aver fatto di tutto per raggiungere l’obiettivo.

E’ arrivato il momento di spingere sull’acceleratore, è arrivato il momento di sfruttare davvero e finalmente il tanto rinomato ‘fattore Massimino’.