L’avversario, Paganese: il “Marcello Torre” non è più inespugnabile

L’avversario, Paganese: il “Marcello Torre” non è più inespugnabile

Si torna a Pagani, per la seconda volta in stagione, e se il Catania lo fa con uno spirito diverso rispetto a quando si sarebbe dovuto giocare il match, la Paganese si è vista invece “retrocedere” alla 15^ posizione in classifica: a soli 4 punti dalla zona rischiosa play-out.

Per la verità i campani provengono adesso da cinque punti totalizzati nelle ultime tre partite, e si trovano dunque in fase di ripresa, ma è anche vero che è caduta l’imbattibilità interna al “Marcello Torre” in seguito alla sconfitta contro il Bari. 27 gol fatti (gli stessi dei rossazzurri) e 24 subiti il compito totale delle marcature.

Nessun cambio dal punto di vista tattico è stato apportato ultimamente dal tecnico Alessandro Erra, dunque sarà ancora 3-5-2 applicato con giudizio e pronto a sfruttare gli spazi lasciati dal Catania. In porta con ogni probabilità andrà sempre Baiocco, difeso dal terzetto composto da Sbampato, Panariello e Stendardo. In mediana Capece affiancato dall’ex Caccetta e da Gaeta, mentre sugli out esterni Perri e Carotenuto. In avanti dovrebbe recuperare Diop, uscito malconcio dalla partita con il Catanzaro, e Guadagni.

Entrambe le formazioni affamate, entrambe desiderose di punti: insomma un altro importante esame che la squadra di Lucarelli vuole assolutamente superare a pieni voti.

Admin