L’avversario: Ternana capolista del girone, ma in casa…

L’avversario: Ternana capolista del girone, ma in casa…

Il primo step della doppia trasferta è già passato, domenica scorsa. Non è andato bene, ma si trova già consegnato agli archivi: la testa è tutta sul secondo impegno, ancora tutto da giocare. Domenica a Terni il Catania troverà l’attuale capolista del girone, forte dei suoi 16 punti conquistati grazie a cinque vittorie, un pareggio e una sconfitta. La Ternana di Gallo ha insomma cambiato registro rispetto allo scorso anno, in cui è comparso in certi frangenti addirittura lo spettro retrocessione, confermando pochi giocatori ma inserendo acquisti di alto livello alla ricerca insistente della Serie B.

Profili come l’attaccante Partipilo, bravo ad inserirsi subito e con prepotenza nel nuovo contesto, Torromino, Viola, Furlan e qualche under 18 dalle giovanili. Una formazione compatta, affamata, ma non irresistibile tra le mura amiche come raccontano le statistiche: in tre partite giocate al “Liberati” solo 4 punti, dunque una sola vittoria, un pareggio e la sconfitta inaspettata ad opera del Monopoli. E’ il 14° rendimento interno del girone C con soli 2 gol segnati, ben diverso da quello esterno che racconta quattro vittorie in altrettanti match.

Sul campo le Fere prediligono il 4-3-1-2 senza disdegnare lo schieramento a 3 in difesa con la linea di centrocampo a cinque e la coppia di attaccanti in avanti, come successo nell’ultimo successo contro il Francavilla. L’allenatore rossoverde Gallo potrebbe anche riproporre lo scorso modulo tenendo conto del tridente offensivo che utilizzerà il Catania, o magari  tornare a “casa” con l’inserimento del trequartista Partipilo o Furlan: in mediana con ogni probabilità giocheranno Paghera, Palumbo e Salzano, mentre la coppia offensiva è ancora un rebus con i vari Vantaggiato, Ferrante, Marilungo e Torromino tutti a disposizione per esaltare gli almeno 15.000 spettatori attesi allo stadio.

Il momento è chiave, per entrambe le squadre: ma il Catania ha bisogno di scacciare i propri fantasmi e la partita di Terni, in questo senso, non potrà che dare risposte forti e chiare.

Admin