L’avversario, Viterbese: la cura Calabro adesso sembra funzionare

L’avversario, Viterbese: la cura Calabro adesso sembra funzionare

La terza partita nel giro di sette giorni, la seconda in trasferta per il Catania, che domenica farà visita alla Viterbese. I laziali allenati da Nicola Calabro vivono adesso un momento di ripresa, almeno rispetto ad un novembre ed un inizio di dicembre da dimenticare: sono 8 i punti raccolti nelle ultime quattro partite dai gialloblù, ora al 9 posto con 29 punti.

Sono i primi risultati della cura Calabro, tornato a Viterbo a metà novembre, capace di riportare la squadra da lui preparata durante tutta l’estate sulla retta via senza dimenticare la giovane età media, di 23.8 anni. Contro i rossazzurri andrà in scena con ogni probabilità il solito 3-4-1-2 che esalta una delle migliori coppie gol del campionato, quella composta da Tounkara e Volpe, da 16 gol totali. I problemi di formazione si concentrano tutti nella retroguardia, priva di Atanasov ceduto al Catanzaro e di Markic infortunato, tanto che contro la Paganese Calabro ha dovuto “inventare” la difesa.

Sul mercato in entrata la Viterbese è già intervenuta prendendo il terzino sinistro De Santis e la punta Bunino, titolare nelle ultime due gare giocate.

Un avversario complicato che ha sempre dato grattacapi ad un Catania voglioso di stupire e di aggiudicarsi, ancora con il cuore, la prima “vera” vittoria esterna del campionato con Lucarelli.

Admin