Lecce e Catania non si fanno male: finisce 0-0 allo Stadio “Via del Mare”. La scia di vittorie si ferma a 3

By
Pubblicato: 19:30 - 3 Ottobre, 2015


Il Catania guadagna un punto prezioso nell’anticipo della quinta giornata del campionato di Lega Pro, Girone C. Contro il Lecce di Asta una gara combattuta sin dalle prime battute finisce 0-0. I leccesi erano chiamati a vincere dopo l’avvio di campionato poco esaltante, soprattutto tra le mura amiche. Etnei che invece volevano confermare quanto di buono si era visto nelle tre precedenti uscite per dare slancio alla propria classifica. Dopo il primo quarto d’ora di studio, è stata la squadra salentina a fare la partita e creare le occasioni più pericolose, in particolare con la scheggia Doumbia, che più volte sulla sinistra ha infilato Parisi e creato i presupposti per occasioni importanti, tra cui una traversa, e con l’ottimo Surraco, sempre sul pezzo in zona offensiva. Rossazzurri di Pancaro sottotono, specialmente a centrocampo, reparto che troppo spesso ha sofferto la superiorità numerica creata dal Lecce. Attacco sterile, con Calil e Di Grazia mai incisivi. Meglio Calderini. Bene anche Falcone, subentrato nella ripresa. Quella del “Via del Mare” è stata comunque una gara vivace, maschia, che lascia ben sperare per il futuro. Catania che ha saputo ancora soffrire nelle fasi calde dell’incontro, resistendo agli assalti dei padroni di casa. Poco tempo per rifiatare. Mercoledì al “Massimino” arriva il Cosenza.

LECCE – CATANIA 0-0

LECCE (4-2-3-1): Perucchini; Beduschi (Vecsei 79′), Freddi, Camisa, Liviero; Suciu (Salvi 83′), De Feudis; Lepore, Surraco, Doumbia (Carrozza 66′); Diop. A disposizione: Benassi, Gigli, Pessina, Legittimo, Cicerello, Cosenza. Allenatore: A. Asta.

CATANIA (4-3-3): Liverani; Parisi, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Scarsella, Musacci (Agazzi 52′), Castiglia; Di Grazia (Falcone 60′), Calil (Plasmati 81′), Calderini. A disposizione: Ficara, Bacchetti, Garufo, Ferrario, Lulli, Russo; Bastrini, Barisic, Russotto. Allenatore: G. Pancaro.

Ammoniti: De Feudis (L), Musacci (C), Scarsella (C), Camisa (L), Parisi (C), Agazzi (C), Lepore (L)

Espulsi:

Arbitro: Piccinini (Forlì)

CRONACA

Finisce la gara dopo i 5′ di recupero

95′: Ultimo sussulto della gara. Punizione Catania, Scarsella prova a correggere a rete ma il pallore si perde a lato.

94′: Ammonito Lepore

92′: Punizione per il Catania. Castiglia al tiro, pallone sul fondo

90′: 5′ di recupero

87′: Ammonito anche Agazzi nel Catania

85′: Ammonito Parisi

83′: Ultima sostituzione per il Lecce: dentro Salvi, fuori Suciu

81′: Pancaro spedisce in campo Plasmati, che sostituisce Calil

80′: Liviero, appena entrato in area prova a segnare con un tiro al volo che si perde sul fondo alla sinistra di Liverani

79′: Asta sostituisce Beduschi con Vecsei

77′: Calderini con un tiro a giro impegna Perucchini che la mette in angolo

76′: Il Catania torna ad affacciarsi in zona offensiva. Ci prova dalla distanza con Falcone, senza trovare però la porta

66′: Sostituzione nel Lecce: Carrozza in campo, fuori Doumbia

64′: Ci prova Diop, la sua conclusione è alta

62′: Piede piantato sull’acceleratore per il Lecce. Doumbia non riesce a spizzare sulla perfetta pennellata dalla destra

60′: Seconda sostituzione in casa Catania: lascia il terreno di gioco Di Grazia, entra Luigi Falcone

57′: Ammonito Camisa

57′: Sull’angolo conseguente, tenta la rovesciata Freddi, ancora attento l’estremo difensore del Catania.

56′: Siluro di Surraco su punizione da distanza siderale, Liverani para e mette in angolo

55′: Ammonito Scarsella per fallo su Surraco

53′: Punizione interessante per il Catania dalla sinistra: Nunzella la mette in mezzo, ma Perucchini è attento e blocca

52′: Prima sostituzione del match. Musacci lascia il posto ad Agazzi

46′: Al via la ripresa

 

Termina il primo tempo dopo 1′ di recupero. Catania poco propositivo e molto attento alla fase difensiva

43′: Surraco ci prova di testa da posizione impossibile. Pallone che si perde lemme lemme sul fondo, distante dalla porta di Liverani

41′: Azione confusa in area leccese, con Calil che non riesce ad essere incisivo. Prova a scuotersi il Catania, che soffre la superiorità numerica degli avversari a centrocampo e le incursioni sulla sinistra del forte Doumbia.

32′: Ammonito Musacci

26′: Sale in cattedra il Lecce. Traversa di Doumbia che va vicino all’eurogol con un tiro-cross che ha messo i brividi a Liverani

18′: Ammonito De Feudis

15′: Fasi di studio allo Stadio “Via del Mare”.

11′: Occasionissima in area per Scarsella, fermato però dall’arbitro in posizione di fuorigioco

1′: Calcio d’inizio tra Lecce e Catania