L’incubo – Top player: Marek Hamsik

Non ha dato la scossa che ci si aspettava in casa Catania il cambio in panchina e i risultati non sono arrivati. Dopo il pari casalingo col Sassuolo e la batosta dello Juventus Stadium la squadra di De Canio è pronta per un nuovo big match contro il Napoli di Rafa Benitez. Una formazione col vento in poppa che dall’alto dei suoi 25 punti ha una striscia casalinga positiva di 4 vittorie e un pareggio contro il Sassuolo. Fautore di un inizio di campionato importante da vero leader dei partenopei, è Marek Hamsik il giocatore più pericoloso dei campani.

Arrivato nel Luglio del 2007 al Napoli all’età di appena 19 anni per la consistente cifra di 5,5 milioni di Euro dal Brescia, è stato sin da subito una delle colonne portanti dei partenopei. Da quel giorno 7 stagioni al Napoli con 227 presenze in campionato e 66 goal. In questo campionato Marek Hamsik ha disputato tutte le gare ad eccezione della trasferta col Genoa. Il suo bottino è di 5 goal di cui 4 nelle prime 2 giornate con due doppiette tra Bologna e Chievo.

I PRECEDENTI
I precedenti di Hamsik contro il Catania sono favorevoli allo slovacco: in 12 gare sono 6 le vittorie a suo favore, 4 i pareggi e appena due le sonfitte. L’unica rete tuttavia di Hamsik contro i rossoazzurri risale all’ultimo incontro tra Napoli e Catania dove i partenopei vinsero per 2-0 grazie alle reti appunto di Hamsik e di Cannavaro.

LA SCHEDA
Marek Hamsik è un trequartista puro. Dotato di un intelligenza tattica eccezionale e una capacità di inserimento micidiale che ne fanno uno dei migliori al mondo in quel ruolo. Precisione nei passaggi e visione del gioco scontati per lui che non disdegna neanche la conclusione dalla distanza avendo un piede molto caldo da fuori. Mancando probabilmente Higuain al centro dell’attacco sarà lui con i suoi movimenti, la sua tecnica e la sua imprevedibilità nell’attaccare la profondità il pericolo numero uno dei partenopei

Admin