Iscrizione: Lo Monaco parla di P/A. Ecco di cosa si tratta…

By
Pubblicato: 20:05 - 14 Giugno, 2019


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Durante la conferenza stampa odierna a Torre del Grifo, il direttore Lo Monaco ha parlato di P/A (indicatore di Patrimonializzazione) come aspetto cruciale per quanto riguarda l’iscrizione dei club al prossimo campionato di Serie C.
Proviamo a fare chiarezza rispetto a cosa si tratti tramite l’art.85 (lettera C paragrafo VII) delle NOIF in cui si legge che:

“1. Le società, devono depositare presso la Co.Vi.So.C., unitamente al bilancio d’esercizio, alla
relazione semestrale ed alle situazioni patrimoniali intermedie, il prospetto P/A contenente
l’indicatore di Patrimonializzazione, calcolato attraverso il rapporto Patrimonio/Attivo.
2. Le società tenute alla redazione del bilancio consolidato, secondo quanto previsto dal precedente
art. 84, comma 8, devono calcolare il rapporto P/A con riferimento al gruppo del quale la società è
controllante.

3) Ai fini della determinazione del rapporto P/A devono essere considerati i seguenti aggregati:
a) il numeratore del rapporto è pari al patrimonio netto incrementato del valore dei finanziamenti
dei soci infruttiferi e postergati e detratti i crediti verso soci per versamenti ancora dovuti. Da tale
aggregato deve essere dedotto il valore delle immobilizzazioni immateriali, diverse dai diritti
pluriennali alle prestazioni dei calciatori, dai costi sostenuti per la ristrutturazione e la manutenzione
straordinaria di impianti sportivi ricevuti in concessione pluriennale da terzi e dai costi sostenuti per
i lavori in corso ai fini della costruzione di impianti sportivi di proprietà;
b) il denominatore del rapporto è pari alla somma delle seguenti voci: diritti pluriennali alle
prestazioni dei calciatori; immobilizzazioni materiali, escluse quelle inerenti gli impianti sportivi di
proprietà; immobilizzazioni finanziarie; attivo circolante; ratei e risconti. L’indicatore di
Patrimonializzazione viene calcolato sulla base delle risultanze del bilancio d’esercizio approvato,
della relazione semestrale approvata e delle situazioni patrimoniali intermedie approvate”

In caso di mancato rispetto dell’indicatore di Patrimonializzazione nella misura minima di 0,15 unità di Patrimonio per ogni unità di Attivo, verrà effettuata una contestazione da parte della Co.Vi.So.C entro il 17 giugno.

Il ripianamento deve essere effettuato entro il 24 giugno tramite le seguenti modalità:

a) versamenti in conto futuro aumento di capitale;

b) aumento di capitale integralmente sottoscritto e versato e da effettuarsi esclusivamente in denaro;

c) finanziamenti postergati ed infruttiferi dei soci;