Lucarelli: “C’è fiducia. Lodi a casa perché…”

By
Pubblicato: 19:18 - 14 Dicembre, 2019


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Attraverso una nota ufficiale, l’allenatore del Catania, Cristiano Lucarelli, ha presentato così la sfida contro il Teramo.

“Sarà una partita molto difficile, il Teramo è stato costruito per vincere subito e l’obiettivo dichiarato ad inizio stagione era la vittoria del campionato. Ha un allenatore molto bravo e calciatori molto importanti, non hanno avuto una partenza felicissima ma negli ultimi due mesi sono emersi i loro valori effettivi e la loro classifica è migliorata. Il match sarà complicato sotto ogni punto di vista. Per noi sarà il terzo impegno in sette giorni con poche possibilità di lavorare in allenamento, considerando anche il maltempo in mattinata e gli spostamenti, ma al di là della sconfitta di Pagani già archiviata e metabolizzata c’è fiducia, perché ci sono stati miglioramenti sul piano del gioco. Dovremo essere capaci di andarli a prendere alti ed accelerare il ritmo per limitare giocatori di qualità come Costa Ferreira, Mungo, Arrigoni e Bombagi, per citarne solo alcuni. Ci dispiace non poter disporre di Lodi, che su questo campo avrebbe potuto garantire un contributo importante: ieri ha accusato un risentimento muscolare e quindi è rimasto a casa”.