Lucarelli orientato verso la continuità

By
Pubblicato: 10:47 - 30 Marzo, 2018


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Da una parte ‘squadra che vince non si cambia’, dall’altra ‘tutti titolari’. Due concetti che apparentemente sembrano essere in conflitto, ma che in realtà Lucarelli è pronto a dosare con attenzione in questo finale di campionato. Il tecnico livornese, infatti, ha sempre dimostrato di voler rendere tutti i suoi uomini partecipi alla causa, grazie al turnover e alle cinque sostituzioni, ma nelle ultime giornate l’assetto sembra essere sempre più delineato.

Dopo la continua altalenanza col 3-5-2, il 4-3-3 è il modulo con cui il Catania affronterà il finale di campionato. Anche a Catanzaro difficilmente si vedranno cambiamenti tattici dal primo minuto, con la voglia di fare male sul fondo con gli esterni, e di verticalizzare centralmente con Lodi in versione mezzala. Ecco perchè gli interpreti della vittoria contro la Paganese potrebbero essere riconfermati in toto, o quasi, con al massimo una novità dalla cintola in su.

In difesa l’assetto è ormai chiaro: più copertura a destra, più spinta a sinistra. Scontato dunque verrà quasi certamente utilizzato Blondett, autore di ottime prestazioni nell’ultimo mese, con Aya e Bogdan a coprire centralmente. A sinistra rimane aperto il ballottaggio tra Marchese e Porcino, ma il terzino di Delia sembra ancora una volta in vantaggio. Un finale dunque fatto di identità e certezze, ma state tranquilli che la coerenza di Lucarelli farà stare tutti sulla corda, come sempre….