Lucarelli: “Squadra più tranquilla. Gli stipendi? Già pagati”

By
Pubblicato: 12:40 - 15 Febbraio, 2020


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Intervenuto in conferenza stampa a Torre del Grifo, mister Cristiano Lucarelli ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

MOMENTO – “Un po’ di stanchezza c’è. A centrocampo bisogna sicuramente intervenire perché a maggior ragione quando giochi a due in mezzo i centrocampisti vengono spremuti di più. Dal punto di vista tattico il Catania può fare tutto, quindi non escludo niente, anche giocare a tre dietro. Se c’è stato un confronto con l’ad Di Natale? Gli stipendi di lunedì sono già stati pagati, quindi siamo tranquilli. Poi il direttore ci ha detto che le ultime vicende non riguardano  il Catania.”

DARE TUTTO – “È finito il mercato e ci siam detti: siam questi fini alla fine e cerchiamo di dare tutto per il Catania e la sua gente e la squadra si è un po’ tranquillizzata nelle ultime due partite. Forse meglio giocare con un avversario del genere perché ci fa restare sul pezzo, anche se stanchi, quindi spero che l’arrivo della capolista si riesca di allungare dal punto di vista mentale questa ferocia agonistica. Cosa cambia con l’eliminazione dalla Coppa Italia? Ho sempre cercato di trattare campionato e Coppa nella stessa maniera, ribadendo che non potevamo scegliere il piatto in cui mangiare. Chiaramente la Coppa ti dava una possibilità che la classifica non ti dà e noi abbiamo cercato di onorarla e di vincerla. Penso di essere abbastanza chiaro: io vivo alla giornata e guardando alla singola partita. Se il Catania è quello contro il Monopoli è chiaro che bisogna guardarsi alle spalle, visto anche il calendario, ma se il Catania è quello delle ultime prestazioni possiamo consolidare e migliorare la nostra posizione in classifica.”

SULLA REGGINA – “Secondo me è più forte del Bari ed è meritatamente in lì in classifica: bisogna fare loro i complimenti per quello che stanno facendo.”