Maino (Elevensports) a Catanista: “Feralpisalò punta alla B. Nel calcio tutto è possibile”

By
Pubblicato: 17:27 - 25 Maggio, 2018


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Intervenuto nel corso della puntata odierna di Catanista il Talk, il giornalista di Elevensports, Davide Maino, ha raccontato ai nostri microfoni “l’universo” Feralpisalò, tra passato, presente e futuro.

SOGNO SERIE B – “Il cammino durante la stagione regolare è stato altalenante, complice il cambio d’allenatore: il fattore più importante della Feralpisalò credo sia il fatto che abbia trovato la condizione migliore sul finale di stagione e soprattutto nei Playoff con la squadra di Toscano che sembra aver trovato le misure giuste sia per quel che riguarda il modulo, che è il 3-5-2, sia per quel che riguarda i singoli che fino ad ora non avevano mai fatto così bene, come Guerra e Ferretti tra gli altri. Guerra? Lecce e Padova sono su di lui: è un giocatore che non ha mai trovato così tanta continuità come in questa stagione. L’anno scorso era riuscito a segnare 13 gol, quest’anno 20 con quello segnato ad Alessandria. E’ cresciuto tantissimo: è un attaccante moderno che ha trovato due partner importanti come Marchi e Ferretti. Il sogno Serie B? Confermo e sottoscrivo: la Feralpisalò proverà a raggiungere la promozione a dispetto dei numeri e del bacino d’utenza. E’ una società molto organizzata e ambiziosa, con un ottimo budget. Farà una partita perfetta rispetto alla gara con l’Alessandria, ma ci proverà.”

TRA PLAYOFF E SORTEGGIO – “La sorpresa nei Playoff? Secondo me il Cosenza: ha fatto un cammino simile a quello della Feralpisalò. E’ la rivelazione, ma attenzione al Sudtirol. Il sorteggio? E’ stata la peggior urna possibile: il Catania è la squadra più forte di tutta la Serie C al livello di organico. Però come ha detto Toscano dopo l’andata persa contro l’Alessandria: nel calcio tutto è possibile. E così è stato anche qualche giorno fa. Secondo me all’andata sarà una partita aperta, al ritorno entreranno in gioco altri fattori.”