Mercato Catania – Chiricò sì, Sottil Jr. no: vi spieghiamo perché

By
Pubblicato: 21:28 - 27 Novembre, 2018


Antonio Torrisi

Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

La sosta non è solo riposo: “sosta” vuol dire anche analisi e pensieri verso il futuro. E il Catania, dopo la doppia vittoria contro Reggina e Matera, e soprattutto dopo dodici gare giocate, può guardare a gennaio con una lista di pro e contro, di “cosa serve”, ben chiara.

E il “frizzantino”, per intenderci, ciò che in questo momento serve alla formazione di Sottil, come anticipato anche su Catanista, corrisponde al nome di Cosimo Chiricò, esterno attualmente di proprietà del Lecce che, però, dopo averlo acquistato in estate lo ha messo fuori rosa sollevando non poche polemiche. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, la società rossazzurra ha già un accordo con il club salentino per il trasferimento in prestito a gennaio: chiaramente si tratta di un affare importante visto anche il profilo di categoria superiore e le altre squadre interessate a lui, ma il Catania sembra avere l’ok per l’arrivo del giocatore nella prossima sessione di mercato.

Un nome che circola da più settimane e che invece sembra essere distante, stando a quanto raccolto da Catanista, è quello di Riccardo Sottil, accostato alla formazione allenata dal padre, ma attualmente ben lontano dall’approdo nella città etnea: su di lui non solo ci sono dei dubbi relativi ad una categoria da sempre difficile per i giovani, come la Serie C, e quindi anche alle incognite circa la crescita del suo talento (indiscusso), ma anche a questo riguardo la volontà della Fiorentina è quella di farlo giocare con continuità. E inserirsi alla perfezione in una squadra che mira alla vittoria del campionato non è mai facile: per questo motivo i viola preferirebbero girarlo in prestito in Serie B, come abbiamo scritto nelle scorse settimane. Manca ancora un mese: ma queste sono le prime indicazioni sul mercato del Catania.