Mixed-zone | Le parole di Barisic, Ciancio, Angiulli e Marotta.

By
Pubblicato: 23:25 - 16 Ottobre, 2018


Dopo la vittoria per 3-1 contro il Trapani, hanno parlato in mixed zone alcuni dei protagonisti della sfida:

Barisic: “Non era facile, ci hanno messo in difficoltà ma siamo stati bravi a non subire. Nel secondo tempo abbiamo iniziato a giocare e siamo riusciti a sbloccare la gara; Alla fine l’importante sono i tre punti. Rispetto all’anno scorso mi sento ancora meglio, ho avuto anche un’infiammazione al ginocchio ma sto recuperando e spero di poter tornare nuovamente al massimo. Nel primo tempo volevo aiutare la squadra, per questo mi sono sacrificato e ho abbassato un po’ la mia posizione, l’importante è il bene della squadra. Abbiamo un bel gruppo, stiamo lavorando per lo stesso obbiettivo e l’importante per quest’anno è questo”.

Ciancio: “Secondo me il Trapani è la squadra più forte che abbiamo incontrato fin qui. Tra il primo e il secondo tempo il mister ci ha dato alcune indicazioni e siamo entrati in campo in maniera diversa, poi certamente l’errore ci ha aiutato e noi siamo stati bravi a gestire dopo. Questo è il nostro lavoro, più giochiamo e più prendiamo consapevolezza dei nostri mezzi, in modo anche da poterci conoscere di più. Se a fine partita hai i crampi vuol dire che hai dato tutto e che puoi essere soddisfatto”.

Angiulli: “Non mi aspettavo di giocare dal primo minuto, l’ho saputo solo oggi prima della partita. Certamente nei primi minuti ero un po’ arrugginito, dopo il rigore poi la squadra si è svegliata e nel secondo siamo riusciti a creare e segnare. Vittoria che dedichiamo a Rizzo, speriamo possa tornare presto in campo. Nel primo tempo abbiamo fatto fatica, il campo era pesante e abbiamo avuto difficoltà. Poi col cambio modulo mi sono trovato meglio, siamo saliti in cattedra e siamo riusciti a fare tre gol: soffrire alla fine ci sta, ma le nostre occasioni le abbiamo avute”.

Marotta: “Finalmente un po’ di culo! Dopo qualche episodio sfortunato e qualche errore mio sono riuscito a trovare un gol che volevo fortemente. Amo aiutare la squadra e giocare in questa maniera, ma per un attaccante l’importante alla fine è fare gol. Abbiamo vinto una partita importantissima contro una diretta concorrente, domani torneremo ad allenarci perchè sabato c’è un’altra partita fondamentale. Questo stadio riesce a regalarti grandi emozioni, in linea con le ambizioni di una società forte e che guarda al futuro con determinazione. Nel primo tempo abbiamo avuto alcune difficoltà, nella ripresa abbiamo sbloccato la gara su un episodio e abbiamo messo la gara in discesa”.