Mr. Risorsa… I perche’ rimangono

Attilio Scuderi
Latest posts by Attilio Scuderi (see all)

“Cosentino? Per il Catania Cosentino è una risorsa” Parola di Nino Pulvirenti. Il presidente del Catania ha sempre parlato cosi del suo vice presidente entrato prepotentemente in società proprio in questa stagione. Pulvirenti, Cosentino e Pippo Bonanno doveva essere la triade che poteva continuare un progetto vincente iniziato ben dieci anni orsono. Soprattutto il signor Cosentino grazie ai suoi ampi orizzonti internazionali poteva e doveva consegnare quell’orizzonte internazionale al Catania.

Ed invece oggi l’unico tetro orizzonte che si affaccia su Catania e’ quello che materializza, ad oggi, una sonora Serie B con l’ultimo posto in classifica. In più nuvole torbide di incertezze mai svanite, infortuni a iosa e una serie di prestazioni di alcuni giocatori, portati proprio dalla “sapiente” mano di Cosentino, dal punto di vista tecnico e mentale veramente imbarazzanti.

Risorsa Cosentino che, ad oggi, rappresenta più un peso alla fine mai smaltito, almeno se parliamo di progetto squadra, di parco giocatori e di assenza totale per il primo anno di plusvalenze in casa Catania. Insomma un fardello di ambiguità sulla collocazione tattica di calciatori acquistati dal manager o procuratore argentino fate voi, pagati profumatamente, e gestiti anche male dentro e fuori dal campo. I nomi: Monzon Flop, Leto Flop, Tachtsidis flop, Plasil flop, Peruzzi da rivedere, Rinaudo buon falegname del centrocampo e poco altro. A Gennaio? Praticamente nulla e solo Fedato a Cosentino sconosciuto fino alle 17.30 dell’ultimo giorno di mercato.

Cosi Pulvirenti ha ribadito anche a gennaio il concetto. Come? Sottolineando con forza la parola fiducia attorno all’operato di Cosentino e alzando il tiro mandando via uomini etnei come Russo e dando maggior peso e caratura all’intero del gruppo-squadra ad altri Cosentino boys come Diego Caniggia.

Masochismo la difesa totale di Pulvirenti verso Cosentino? O frasi fatte per poi tirare le somme a fine stagione? Oppure la definizione risorsa cela altri settori e angoli di veduta che in futuro possono rappresentare prospettiva alla società Catania? In fondo Cosentino rimane uno degli uomini più ricchi del sudamerica, un uomo istrionico votato allo spettacolo in ogni settore, che lancia mode. Un business-manager a 360° che potrebbe nascondere dentro al suo cilindro qualche coniglio, sorpresa, che giustificherebbe finalmente la parola “Risorsa” sempre pronunciata da Pulvirenti. In fondo siamo tutti curiosi di capire la “Risorsa”.

Progetto stadio nel reperire partners-finanziari oppure trovare naming rights per l’impianto? Futuro imminente di prospettiva attraverso un nuovo progetto? Attendiamo, in fondo, forse, manca poco.

Attilio Scuderi

DIRETTORE Giornalista catanese, direttore della redazione, esperto di tecnica e tattica. Numerose le esperienze nazionali con Skysport24, Sportitalia e Radio Kiss Kiss. Le esclusive di Calciomercato sono il suo valore aggiunto. Oggi volto della nota trasmissione sportiva regionale Salastampa su "Antenna Sicilia". Punto d riferimento del panorama rossazzurro grazie ad una conduzione schietta, diretta e concreta.