Obiettivo Lecce: Russotto e Lodi pronti per la ripresa del campionato?

By
Pubblicato: 11:06 - 6 Gennaio, 2018


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Meno di due giorni e Torre del Grifo tornerà ad animarsi con la preparazione del Catania in vista della seconda metà di campionato, con un obiettivo tra tutti: presentarsi in perfette condizioni alla gara del Via del Mare di Lecce.

E questo va al di là della sessione invernale di calciomercato che si è appena aperta: avere a disposizione il gruppo al completo, o quasi, viste le ultime uscite, può fare la differenza in ottica “corsa al primo posto”. Per questo motivo, dopo il recupero di Andrea Di Grazia, sarebbe importante “riabbracciare” pienamente (diciamo così) Andrea Russotto e Ciccio Lodi, oltre che Edoardo Blondett, senza dubbio elementi di prima fascia. Ma la sosta serve un po’ a tutti: primo, come ha affermato mister Lucarelli, perché “è mancata la gamba”, soprattutto nell’ultima gara, secondo perché di conseguenza anche il gioco è venuto meno. Certo è che sarà necessario anche l’inserimento dei nuovi innesti che arriveranno dal mercato, che naturalmente avranno bisogno di tempo per stabilire legame con i compagni, ma questo è un altro discorso. Torniamo al presente: il pieno recupero di Lodi e Russotto, dicevamo.

Il centrocampo rossazzurro ha dimostrato di saper girare anche senza un regista puro? Non è esattamente vero, come pensano in molti, anche perché “ci sono partite e partite”: ciò che manca, è chiaro, è la capacità di saper leggere oltre l’attimo, quel “prevedere l’azione” che Lodi ha nel sangue. Così come il guizzo di Russotto, in certe partite, può creare superiorità numerica e scardinare anche le difese più chiuse. Torneranno alla ripresa del campionato? Si spera: Lodi dovrebbe farcela, mentre bisognerà valutare le condizioni del numero sette. E sperare che, nel frattempo, la sfortuna abbia deciso di lasciare in pace il Catania.