Paolo Paloni: “Valeau al Catania? Ci sono tutte le condizioni favorevoli”

By
Pubblicato: 09:00 - 30 Gennaio, 2019


Intervenuto nel corso di Catanista News, Paolo Paloni, procuratore del possibile nuovo acquisto del Catania, Lorenzo Valeau, ha parlato del giocatore e degli altri suoi assistiti già in maglia rossazzurra:

“C’è stata una chiacchierata con il Catania e ovviamente con la Roma per Valeau. Stiamo valutando con il ragazzo cosa fare nei prossimi mesi, ovvero se scendere di categoria o meno, anche se andare a Catania come dico ai miei ragazzi di fatto significa non fare un passo indietro. Dobbiamo decidere se fare questa esperienza o continuare a giocarsela ad Ascoli, ma l’idea credo sia quella di spostarsi.

Le sue condizioni? Ad ottobre, proprio nella settimana in cui avrebbe giocato da titolare, ha avuto questo infortunio alla tibia. Adesso è completamente recuperato: da 15 giorni corre e sta bene, in una settimana o due sarà pronto per fare i 90′.

E’ un giocatore molto forte che nasce come mezzala, in quanto fino ad un anno e mezzo fa giocava a centrocampo, molto veloce, tecnico, e bravo ad inserirsi negli spazi. Poi ha cominciato a giocare da terzino sinistro facendo un grande campionato con la primavera della Roma, come tipologia di giocatore ricorda molto Florenzi. Non faccio percentuali sul suo approdo a Catania, ma domani mattina sapremo qualcosa in più: diciamo che ci sono tutte le condizioni favorevoli.

Sì, fra i miei assistiti ho anche Barisic e Rizzo. Macks credo che abbia dimostrato nei sei mesi fatti a Catania nella scorsa stagione di essere un giocatore di altra categoria, a giugno ci sono stati tanti club di Serie B che lo volevano e anche qualche sondaggio dalla A, ma abbiamo deciso con Lo Monaco di prolungare il contratto non interrompendo la sua crescita professionale a Catania. Purtroppo ha avuto questo infortunio, ma adesso sta bene e credo che vedremo nella seconda parte di stagione il vero Barisic, sempre da esterno d’attacco visto che è il suo ruolo più congeniale.

Rizzo per me non è un giocatore, ma un fratello. In ogni squadra in cui è andato, quando mancava la sua assenza si sentiva sempre perché è un giocatore forte con caratteristiche difficili da trovare quali il non mollare mai da vero combattente, mettendo sempre tutto quello che ha. Ha avuto una piccola ricaduta dell’infortunio, ma presto ripartirà più forte di prima”.

Fonte foto: tuttomercatoweb.com