Promossi e Rimandati: scelte e fase difensiva da rivedere

Promossi e Rimandati: scelte e fase difensiva da rivedere
Antonio Torrisi

Il Catania perde 1-3 contro la Ternana al Nobile, ma non è una tragedia: questa sconfitta può servire a mister Raffaele a lavorare su ciò che non va e non è andato a Lentini. I Promossi e Rimandati della nostra redazione.

PROMOSSI –

MALDONADO 6 – Gioca 74 palloni in tutta la gara, ma si accende solo dopo il gol: bellissimo, sul serio, ma più una consolazione che altro per uno colui che deve accendere la luce in squadra.

RIMANDATI –

FASE DIFENSIVA 4,5 – Da difesa imperforabile a difesa amnesica in pochi giorni: si fa male Tonucci, gioca Zanchi, ma più in generale Raffaele schiera una difesa a quattro che non garantisce punti di riferimento al reparto. Tutti e tre i gol della Ternana sono errori della retroguardia: sbagliando si impara, si dice.

RAFFAELE 5 – Prova, come detto, una difesa a quattro mai schierata se non alla ricerca del pari contro la Paganese e la sua squadra perde tutti i punti di riferimento. Non ha una Ferrari, ma questo lo sappiamo già: restano i dubbi e i perché su alcune scelte (la posizione di Albertini dal primo, ad esempio) e ci si aspettava qualcosa in più nella lettura della gara, ma è bene ricordarlo, un ko adesso può solo aiutare a capire cosa va e cosa, invece, deve essere migliorato.

VOTI: Martinez 5,5; Calapai 5, Claiton 4,5, Silvestri 5, Zanchi 4,5; Welbeck 6, Biondi 5, Manneh 5, Albertini 5, Sarao 5. SUBENTRATI: Rosaia 6, Emmausso 6, Gatto 5,5, Pinto 6, Izco 6.

Antonio Torrisi

Redattore Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.