Promossi & Rimandati: Mbende anarchico, Lodi mai in partita…

By
Pubblicato: 18:18 - 29 Settembre, 2019


Terza sconfitta consecutiva in trasferta per gli etnei, che al Granillo perdono 1-0 contro la Reggina mostrando ancora certi limiti tattici e di personalità. Ecco i promossi e rimandati della nostra redazione:

– PROMOSSI –

Furlan 6.5

Una piccola nota positiva a Reggio arriva da parte di Jacopo Furlan. Incolpevole sul gol di Corazza sul nascere della partita, sbaglia un’uscita alla mezz’ora che poteva costare caro ma arbitro e guardalinee lo Graziano. Nel secondo tempo permette ai rossazzurri di restare in partita o quantomeno di non subire un passivo pesante grazie a tre parate importanti. Non è servito ad evitare la sconfitta, ma è una iniezione di fiducia dopo le critiche delle scorse settimane.

– RIMANDATI –

Mbende 4

È ancora anarchico. Il movimento che fa sul gol della Reggina è inspiegabile: stringe su Esposito che era uscito su Bianchi in possesso palla dimenticandosi il terminale offensivo Corazza, solo e libero di appoggiare a rete al 2′. Poco dopo salva su Corazza a botta sicura con una buona scelta di tempo, ma sembra ancora fuori dagli schemi difensivi dei rossazzurri, con uscite affrettate che spesso portano a falli inevitabili, oppure resta l’unico della linea a tenere in gioco gli attaccantiamaranto. L’arbitro lo grazia ammonendolo soltanto sul finire della partita.

Esposito 5

Anche lui in difficoltà quando il Catania perde la sfera nella propria metà campo ed è spesso in affanno. Quattro chiusure difensive in tutta la partita, e diversi interventi leggeri che potevano costare caro.

Lodi 4.5

Non ci sono punizioni dal limite e lui non entra nel tabellino. Controllato da Bellomo nel primo tempo tocca pochissimi palloni, con il centrocampista ex Salernitana che dalle sue parti trova spazio creando difficoltà. Nella ripresa è più libero di gestire i palloni ma verticalizza soltanto due volte e perde altrettanti palloni sulla trequarti etnea che potevano mandare in porta la Reggina. Lo stesso problema dello scorso anno al Granillo insomma: in parole povere anche Camplone non riesce ancora a trovare soluzioni alternative quando Lodi non è lasciato libero di agire.

Curiale 5.5

Entra nel secondo tempo al posto di Di Piazza. Si muove bene ma ha il demerito di non essere riuscito a finalizzare l’unica palla gol creata dal Catania in tutta la partita, davanti a Guarna come a Potenza. Era l’inizio del secondo tempo, e poteva cambiare tutto.

Altri: Pinto 5, Calapai 5, Biondi 5, Welbeck 5.5, Rizzo 5.5, Di molfetta 6, Di piazza 5.5, Mazza 6, Di Stefano s.v, Llama s.v,