Prove generali per la stagione, al Massimino arriva la Vibonese

By
Pubblicato: 12:13 - 1 Settembre, 2018


Al termine di una delle estati più lunghe e intricate degli ultimi anni, tra ripescaggi, sentenze, ricorsi e leggi cambiate ad hoc, il Catania scenderà in campo stasera contro la Vibonese al Massimino, ultimo “test match” in vista dell’inizio del prossimo campionato, con un occhio rivolto inevitabilmente alla sentenza del 7 settembre che potrebbe cambiare per l’ennesima volta le carte in tavola. Sarà l’occasione per vedere all’opera alcuni dei nuovi rossazzurri, per testarne la condizione fisica e per farli ambientare al Massimino e al suo calore. Da capire, in questo senso, quale sarà la risposta dei supporter etnei; certamente il periodo dell’anno, congiuntamente ai tagliandi a pagamento, non consentiranno il “pienone” sugli spalti del Cibali, ma i presenti avranno modo di incitare la squadra e di poterne osservare i progressi e la tenuta atletica, a sole due settimane – forse – dall’inizio della regular season.

Regular season che, a meno di inattese decisioni esterne, vedrà all’opera la rosa attuale, considerato che, se dovesse essere confermata la serie C, il mercato in entrata potrà definirsi chiuso; non sarebbe cosi invece in caso di ripescaggio, con la società etnea che – con questa eventualità – tenterà di chiudere due o tre colpi.

Per quanto riguarda la formazione dunque, le uniche certezze sembrano provenire dal centrocampo e dalla trequarti, con Biagianti e Bucolo (favorito su Angiulli dal primo minuto) in mediana e Lodi qualche metro più avanti, con Barisic e Manneh, favorito a sua volta su Llama, ai lati. Davanti ballottaggio Curiale – Marotta, con l’ex Siena che potrebbe spuntarla per giocare dal primo minuto. Più dubbi in difesa, reparto in cui l’unico certo del posto sembra essere Silvestri, con uno tra Aya e Esposito al suo fianco. Sugli esterni c’è attesa e curiosità per poter assistere all’esordio di Baraye e Scaglia, nonostane non sia escluso un utilizzo di quest’ultimo in un ruolo diverso. Detto ciò, dal primo minuto dovrebbero comunque partire Calapai e Ciancio.

Stasera contro la Vibonese il Catania avrà quindi la possibilità di testare ancora una volta la propria preparazione, atletica e psicologica, al termine di un’estate pazza e contraddittoria, sotto tutti i punti di vista. In attesa del 7 settembre, data che potrebbe dare l’ennesima, clamorosa, sterzata al sistema calcio italiano.

Probabile formazione Catania:

4-2-3-1

Pisseri; Ciancio, Aya, Silvestri, Calapai; Biagianti, Bucolo (Angiulli); Barisic, Lodi, Manneh (Llama); Marotta (Curiale)