Rebus formazione per Camplone…

By
Pubblicato: 18:02 - 18 Ottobre, 2019


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Povero Camplone, vittima dell’ennesima settimana caratterizzata da assenze ed infortuni, in cui anche il ritorno di Biagianti e Bucolo non può comunque compensare le defezioni difensive. Le principali riflessioni del tecnico rossazzurro, infatti, riguardano il pacchetto arretrato che dovrà fare certamente a meno di Saporetti, Esposito e Marchese, ma che rischia di non poter puntare neanche su Mbende che fino a giovedì ha svolto solamente lavoro differenziato e oggi svolgerà il test decisivo. Cinque uomini a disposizione di cui due classe 99′ alla prima esperienza con la maglia etnea. Non sonni tranquilli, ma probabilmente scelte obbligate, con la conferma dello schieramento a quattro e l’utilizzo di Noce al fianco di Silvestri con Calapai e Pinto sulle fasce.

Difficile pensare a qualcosa di diverso perchè, se è vero che Biagianti in passato ha ricoperto il ruolo di centrale strappando consensi, è anche ragionevole pensare che il momento attuale non faccia propendere per una tale scelta. Biagianti non si allena con il resto del gruppo da diverso tempo, e dovrebbe partire dalla panchina. Discorso analogo vale per Bucolo, con una mediana che sarà priva di Llama e con un Dall’Oglio nelle stesse condizioni (o quasi) di Mbende. Dunque Lodi, Welbeck ed un Rizzo che fino a ieri ha svolto un lavoro differenziato. Contate quante volte la parola “differenziato” appare in queste poche righe e capirete perchè Camplone ha davvero molte attenuante, oggi, considerando anche il fatto che Mazzarani serve là davanti perchè Sarno è ancora ai box e Catania non è del tutto pronto.

Insomma dubbi e scelte limitate, con gli unici ballottaggi che riguardano Barisic e Rossetti (stando all’ultima gara dovrebbe essere preferito quest’ultimo), e Di Piazza-Curiale, entrambi non al massimo della condizione, ma indispensabili per cercare di creare grattacapi alla difesa della Vibonese. Probabilmente parte in vantaggio Curiale, ma attendiamo le prossime ore per capire se verrà premiato l’attacco della profondità del numero nove o il venire incontro ed essere uomo d’aria dell’ex Trapani.