S.I.G.I. – Mauro, Guerini e gli altri: le cariche sociali in caso di acquisto del Catania

S.I.G.I. – Mauro, Guerini e gli altri: le cariche sociali in caso di acquisto del Catania
Antonio Torrisi

Di seguito la nota della S.I.G.I. contenente anche le cariche sociali in caso di acquisto del Calcio Catania:

“La Sport Investment Group Italia Spa rende noto che l’assemblea dei soci ha deliberato l’aumento del capitale sociale da 55 mila euro a 5 milioni di euro, condizionato all’acquisizione del Catania Calcio. A poco più di 24 ore dalla formazione della Spa, poi, sono già otto i nuovi imprenditori che hanno chiesto di poter far parte della Sport Investiment Group Italia.
L’assemblea dei soci ha anche deliberato la composizione dell’organigramma dirigenziale del Catania, nel caso in cui l’acquisizione dovesse andare a buon fine. Nel dettaglio la composizione:

Presidente – Fabio Pagliara
Vice Presidente – Girolamo Di Fazio
Vice Presidente Vicario – Antonio Paladino
Amministratore delegato – Carmelo Munzone
Amministratore delegato – Sergio Arena

Consiglio di amministrazione
Presidente – Angelo Maugeri
Consigliere – Stefania Baudo
Consigliere – Fabio Lattanzi
Consigliere – Nicola Le Mura

General Manager – Maurizio Pellegrino
Area Sportiva – Massimo Mauro e Vincenzo Guerini
Business and Develpment Manager – Davide Lenarduzzi
Event Organizer – Sebastiano La Ferlita
Ufficio Stampa – Futura Production
Rapporti con il territorio – Salvatore Cambria
Rapporti con il personale – Francesco Laudani
Consulenza contabile fiscale e lavoro – Professionisti Doc Srl
Ufficio Legale – Giuseppe Augello e Giovanni Ferraù
Responsabile relazioni società e tifosi – Giuseppe Rapisarda”

Antonio Torrisi

Redattore Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League. Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.

Lascia un commento