Serie C ai nastri di partenza, analizziamo il mercato delle altre (parte 2)

By
Pubblicato: 16:19 - 17 Agosto, 2019


Analizzato il mercato della prima metà delle formazioni che andranno a comporre il competitivo girone C della terza serie, bisogna dare un occhio alle ultime squadre che il Catania affronterà nella ormai imminente prossima stagione

POTENZA: Tanti movimenti per l’altra, ambiziosa, rappresentanza lucana in C: arrivati Arcidiacono, Viteritti, Ferri Marini e Iuliano per rafforzare l’11 titolare del tecnico Raffaele, con l’aggiunta di tasselli utili come Giron. In uscita Bacio Terracino e Genchi, ma traspare abbondantemente l’intenzione da parte del Potenza di confermare i risultati dell’ottimo scorso campionato.
VOTO: 6,5

REGGINA: I calabresi non sono certo rimasti a guardare, e hanno messo in atto una campagna di rafforzamento di spessore. Arrivati in amaranto profili come Guarna, Sounas, gli ex Foggia Rubin e Loiacono, ma anche De Rose e Corazza, con i big già in rosa convinti a rimanere. Mercato di spessore, che conferma le già chiare intenzioni della nuova proprietà.
VOTO: 7+

RENDE: Mercato che sembra aver leggermente indebolito i silani, che hanno perso Awua, Viteritti, Laaribi e Sabato. Sono arrivati diversi interessanti giovani, ma sulla carta sembrerebbe un passo indietro.
VOTO: 5

RIETI: Tanti giovani dalla Salernitana, l’attaccante Marcheggiani e una rosa che deve ancora essere allargata per gli amaranto-celeste, che a pochi giorni dall’inizio del campionato sembrano ancora un’incognita bella grossa.
VOTO: 5

SICULA LEONZIO: Decisamente diversa è stata la strategia della società bianconera, che al nuovo allenatore Grieco ha consegnato elementi validi e di sicuro affidamento come Parisi, Palermo, Lescano e Scardina. Il tecnico ex Pro Vercelli ha materiale su cui lavorare, non c’è dubbio.
VOTO: 6,5

TERAMO: Hanno operato in punta di piedi, ma con grande giudizio, gli abbruzzesi. Magari non spiccheranno nomi eccessivamente altisonanti, certo, ma la rosa di cui dispone Tedino è forse tra le più complete del girone. In entrata figurano i nomi di Mungo, Arrigoni, Tomei, Lasik e Cancellotti, oltre a Ilari e Pinzauti. Squadra da tenere d’occhio.
VOTO: 7

TERNANA: Dimenticare la scorsa, deludente, stagione. L’obiettivo della Ternana, squadra più a nord dopo il Teramo del girone, è il ritorno in B, e la campagna acquisti degli umbri lo dimostra: alla corte di Gallo in arrivo Partipilo, Furlan e Palumbo dalla Sampdoria, Parodi, Viola, Suagher e Ferrante. Bisogna guardarsi bene dal sottovalutare i rossoverdi.
VOTO: 7,5

VIBONESE: Scelta chiara quella dei rossoblu, ovvero quella di lasciare intatta l’ossatura dello scorso anno, con l’aggiunta di giovani da lanciare.
VOTO: 6

VIRTUS FRANCAVILLA: I pugliesi hanno visto partire i vari Partipilo, Sarao e Folorunsho, rimpiazzati però da Vasquez, Bovo e soprattutto Baclet. Operazioni non indimenticabili, ma che possono garantire ai biancoazzurri una onesta stagione.
VOTO: 5,5

VITERBESE: Nuova proprietà, prime preoccupazioni. I laziali e il tecnico Calabro hanno deciso di puntare su un progetto volto all’utilizzo di giovani, che però stentano ad arrivare. Finora sono stati acquistati i profili più “maturi” quali Tounkara, e Markic, ma lo stesso tecnico ex Carpi ha sottolineato qualche giorno fa come gli “under” che vorrebbe schierare non siano ancora in rosa.
La tribolata annata conclusa vuole diventare solo un brutto ricordo, ma quella nuova non sembra iniziare al meglio.
VOTO: 5

Un girone C che si conferma dunque non solo nei nomi, ma anche nei fatti, come il più competitivo della terza Serie: le possibilità che il 25 agosto cominci, ancora una volta, un campionato divertente, ci sono tutte.