Serie C, iter iscrizione: le date. Tutto tra il 24 giugno e il 12 luglio

By
Pubblicato: 16:41 - 22 Giugno, 2019


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Premettendo che stando alle ultime non si saranno problemi per l’iscrizione del Catania al prossimo campionato di Serie C, riassumiamo i passi che i club intenzionati ad essere ammessi alla terza categoria calcistica italiana devono seguire.

Come sapete, è fissato al 24 giugno il termine ultimo per iscriversi al prossimo campionato: ricordando le cifre da versare, le società dovranno depositare 350.000 euro di fideiussione, 5.000 di quota associativa e 25.000 euro di acconto della quota di partecipazione, unitamente al rispetto dei punti relativi all’impiantistica (presentati entro il 17 giugno). Questo il primo step. Il secondo step riguarda ciò che accadrà passata la mezzanotte del 24, ovvero a termini chiusi: il 25 giugno si conoscerà il numero delle squadre che hanno presentato la domanda. Tra il 3 e il 4 luglio, invece, la Covisoc analizzerà le domande ricevute e invierà eventuali contestazioni ricordando, come recita il regolamento ufficiale, che “l’inosservanza del termine perentorio del 24 giugno 2019, anche con riferimento a uno solo degli adempimenti previsti nei confronti della Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi, determina la mancata concessione della Licenza Nazionale per il Campionato Serie C 2019/2020”.

Il 5 luglio, poi, sarà il termine ultimo per consegare le domande di riammissione o ripescaggio in Serie C: domande che verranno analizzate nei giorni successivi, fino al 12 luglio. In quella data, dopo aver discusso le domande e i ricorsi il giorno prima, il Consiglio Federale deciderà quali tra le società saranno bocciate e quali, invece, saranno ripescate o riammesse in C, completando così l’organico dei tre gironi.