Si è spento Luciano Gaucci

By
Pubblicato: 17:52 - 1 Febbraio, 2020


Antonio Torrisi

EDITORE

Fautore del calcio "romantico", si appassiona al mondo del giornalismo sportivo sin da piccolo, seguendo le telecronache in TV e iniziando così a coltivare il sogni di essere, un giorno, in cabina di commento in occasione di una finale di Champions League.

Dal 2015 entra a far parte di Catanista, avventura che lo porta ad esordire persino in radio: altro sogno nel cassetto, conservato da bambino.
Antonio Torrisi

Si è spento poche ore fa l’ex patron del Catania Luciano Gaucci: l’imprenditore romano aveva 81 anni ed è deceduto a Santo Domingo.

Uomo che negli anni di attività nel calcio ha senz’altro lasciato ricordi indelebili (anche e soprattutto a Perugia, club che ha portato in Serie A) grazie anche al suo vivere questo sport in maniera assolutamente particolare: in rossazzurro dal 2000 al 2004, “sua” è l’ultima promozione dalla Serie C alla Serie B, nella stagione 2001/02, culminata con la storica battaglia dello Iacovone di Taranto, come del resto indimenticabile è stata l’altra battaglia, quella al “palazzo” nel 2003 per il caso Martinelli che cambiò il volto del calcio italiano. Ah, e i giocatori che con lui sono arrivati e sostanzialmente “rimasti” spiritualmente a Catania: da Lulù Oliveira a capitan Baronchelli, passandro per Michele Zeoli e Eddy Baggio. Senza dimenticare gli altri, naturalmente. Ciao, Lucianone.