Situazione Meridi: corsa contro il tempo per il Catania

By
Pubblicato: 10:35 - 22 Dicembre, 2019


L’anno nuovo porterà novità importanti: questo è certo. L’udienza circa il caso Meridi che verrà celebrata il prossimo 7 gennaio al Tribunale di Catania (sezione fallimentare) proverà a salvare il destino dei dipendenti Fortè coinvolti nella difficile situazione dell’azienda di Pulvirenti. E per il Catania sarà una corsa contro il tempo.

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Sicilia, i giudici, analizzato il parere del pm, potrebbero decidere di decretare lo stato di insolvenza della Meridi (paletto fondamentale per l’amministrazione straordinaria). In questo modo, rispetto al fallimento, in una prima fase verranno nominati tre commissari giudiziali, incaricati di “riattivare o vendere” l’azienda. Chiaramente, visto lo stato delle cose, la seconda via sembra essere quella “maestra”, alla ricerca però di acquirenti che rileverebbero a costo zero i punti vendita. Perché tre commissari? Per affrontare meglio una situazione già di per sè complessa e articolata e che riguarda anche il recupero crediti preteso dai creditori: in questo senso, i tre comissari potrebbero anche estendere l’istanza di insolvenza alle altre società di Pulvirenti, Catania compreso. Quindi attenzione, perché l’insolvenza di Meridi e tutte le somme che Meridi deve resitituire (i crediti alle società della holding Finaria) potrebbero trascinare in questa situazione il Catania: e tutto ciò accelererebbe, pertanto, il discorso cessione. Data chiave: 7 gennaio 2020.