Sottil a Catanista: “girone A più tecnico. Ecco a cosa serve il mental coach…”

By
Pubblicato: 15:00 - 8 Maggio, 2018


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Ecco le parole di mister Andrea Sottil, neo promosso con il Livorno e intervenuto oggi nel corso di Catanista per analizzare il campionato e i play off:

“devo fare i complimenti ai miei ragazzi, abbiamo fatto un gran campionato nonostante una fisiologica flessione. Il mental coach? E’ una figura importante che può davvero essere utile e che all’estero è presente già da diversi anni. Alleniamo la tattica ed il fisico, avere dei professionisti di altissimo livello come quelli di cui potrà disporre il Catania è sicuramente un vantaggio. I rossazzurri hanno disputato un grande campionato, purtroppo per loro sono mancati alcuni risultati in un momento cruciale, ma adesso inizia un nuovo campionato”

“Lodi e compagni sono sicuramente fra i favoriti, anche se non sarà facile gestire perfettamente i tanti giorni di stop. Non sarà facile mantenere alta l’adrenalina e avere una condizione fisica ottimale, anche se i professionisti presenti nello staff sanno sicuramente come far rendere al meglio i giocatori. Sono gare a eliminazione diretta e può succedere di tutto, ma il fattore Massimino dovrà essere determinante se il Catania vuole sognare in grande. Differenze fra i gironi? Il girone A è forse un po’ più tecnico rispetto agli altri dove si corre di più e ci sono più pressioni.”