Top Player: amuleto Mazza

By
Pubblicato: 11:10 - 16 Ottobre, 2017


Stefano Auteri

Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Latest posts by Stefano Auteri (see all)

Ancora vittoria in trasferta e ancora Andrea Mazzarani. Questo binomio inizia a prendere una forma abbastanza definita, perché Lucarelli ha dimostrato di voler puntare in maniera decisa sul centrocampista ex Crotone e che la convivenza con Lodi potrebbe diventare il leitmotiv della seconda parte della stagione. Del resto due indizi fanno una prova: Cosenza con il 4-2-3-1 e Mazzarani in campo dal primo minuto; Siracusa con il 4-2-3-1 e chi scende in campo? Il solito Mazzarani.

Il grimaldello per scardinare le difese avversarie è stato trovato, anche se effettivamente nel match di sabato, la pericolosità del tuttofare rossazzurro è aumentata in concomitanza con il passaggio al 3-4-3 e lo spostamento sulla fascia con l’obiettivo anche di limitare le sovrapposizioni dei terzini avversari. Due gol in campionato e soprattutto tanta umiltà. Mazzarani sta riconquistando un posto dal primo minuto a suon di lavoro, sacrificio e attitudine difensiva, quell’aspetto su cui doveva punta re per diventare un vera mezzala completa.

Attenzione, non bisognerebbe stupirsi se contro la Sicula Leonzio dovessimo rivederlo in panchina, il tecnico ha sempre dimostrato di avere 24 titolari, ma anche a partita in corso, l’apporto di un giocatore ispirato e così voglioso di incidere potrebbe fare la differenza. Insomma Lucarelli è riuscito nell’ennesimo capolavoro: ritrovare un giocatore che si era un po’ smarrito, adesso la speranza è che sia la continuità a diventare protagonista nel campionato di Mazzarani