Top player, Bogdan: non perfetto, ma diamogli tempo…

By
Pubblicato: 11:32 - 3 Settembre, 2017


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Nella mediocrità generale di una gara vissuta senza mordente e voglia di incidere, ci sembra giusto premiare uno dei pochi elementi in maglia rossazzurra capaci di raggiungere almeno alla sufficienza: Luka Bogdan. Certo non una prestazione indimenticabile la sua, visto che qualche errore è stato commesso anche dal giovane croato ed anche sul gol non è del tutto esente da colpe, ma almeno ha messo in campo quella cattiveria che molti altri hanno lasciato negli spogliatoi.

Senso dell’anticipo e grinta non mancano, e nell’uno contro uno è sicuramente un avversario ostico da superare grazie alle sue lunghe leve abbinate ad una notevole elasticità. A Caserta è stato bravo a contenere la vivacità del diretto avversario, ma anche gli inserimenti delle mezzali che, sporadicamente, si facevano trovare dalle parti dell’area rossazzurra.

Insomma non prendeteci alla lettera, Bogdan deve essere rivisto ed esprimersi in maniera più “pulita”, ma per adesso ci sentiamo di dare fiducia ad un giocatore dalle enormi potenzialità e che potrebbe rappresentare una delle liete sorprese della stagione. Aspettiamolo, così come aspettiamo il vero Catania, ancora solamente intravisto in questo inizio di stagione.